Google+

Ancora cristiani ammazzati in Nigeria. Urge mobilitazione

dicembre 27, 2012 Renato Farina

Il Santo Natale in Nigeria è stato ancora il tempo del martirio. Monti o non Monti, delle persecuzioni dei cristiani non si occupa nessuno. Facciamo qualcosa

Il Santo Natale in Nigeria è stato ancora il tempo del martirio. La strage alla messa della Vigilia era fin troppo prevedibile come ho facilmente anticipato in Commissione Esteri della Camera.

I precedenti? 24 dicembre 2010. Due chiese cristiane colpite nei dintorni di Maiduguri e quattro bombe esplose in due quartieri cristiani a Jos il 25 dicembre 2011. Un’autobomba deflagrata davanti alla Chiesa di Santa Teresa a Madalla nella periferia di Abuja. Altri ordigni esplosi a Jos, Damaturu e Gadaka.

Ora si va avanti e il mondo, specie quello di tradizioni cristiane, neanche se ne accorge. Inutili sono state le richieste d’aiuto presentate da vescovi e politici nigeriani in Italia e in Europa , dove la persecuzione dei cristiani è all’ultimo posto, anzi non c’è proprio in nessuna agenda Monti né anti-Monti.

Urge una mobilitazione nazionale e internazionale degli uomini amanti della libertà religiosa, madre di tutte le libertà.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Enrico scrive:

    Si stabilisca un giorno e un’ora, davanti alla cattedrale di ogni città e in silenzio, come chi non può parlare. Saremo noi a gridare con la nostra presenza e vicinanza.

  2. Giuliano scrive:

    ma quale mobilitazione, qui da noi si mobilitano solo quando lo decide la CGIL e le ONLUS rosse (cioè tutte). Che i cristiani vengano ammazzati a loro sta bene e ne sono particolarmente contenti e intanto qui, non potendo fare la stessa cosa, se la prendono con il presepio da sfrattare nelle scuole e infangare in TV chiunque osi dirsi cattolico, oppure farlo mettere sotto inchiesta dai PM rossi (cioè tutti)

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana