Google+

Un inizio d’anno promettente per il risparmio gestito

aprile 17, 2018 Francesco Megna

La raccolta netta ha superato i 9 miliardi di euro nei primi due mesi del 2018. Una spinta è giunta dai Pir, i piani individuali di risparmio nati nel 2017

Il 2018 è cominciato in maniera decisamente positiva per l’industria del risparmio gestito. La raccolta netta ha superato i 9 miliardi di euro nei primi due mesi. Una spinta alle sottoscrizioni è giunta dai Pir, i piani individuali di risparmio nati nel 2017; e, sempre a proposito di Pir, il loro successo ha influito inevitabilmente anche sui dati di adesione alle singole classi. Non a a caso, tre delle categorie che hanno raccolto di più nel 2017 (flessibili, bilanciati e bilanciati obbligazionari) sono tra quelle che vantano al proprio interno il maggior numero di Pir. Le altre due categorie di fondi più gettonate (obbligazionari flessibili e obbligazionari Paesi emergenti) sono state oggetto di sottoscrizioni per altre ragioni inerenti all’andamento dei mercati, strettamente legate anche ai maggiori deflussi firmati invece dalla categorie obbligazionari governativi euro breve termine, obbligazionari governativi euro a medio lungo termine, obbligazionari Italia e fondi monetari euro. Infatti la forte contrazione dei rendimenti dei titoli di Stato della zona euro ha inevitabilmente scoraggiato i risparmiatori.

Grazie ai consigli dei consulenti sono state trasferite ingenti risorse precedentemente allocate nei fondi governativi euro e italiani e nei monetari verso fondi obbligazionari con l’obiettivo di offrire un rendimento potenziale positivo quali per l’appunto quelli specializzati sul debito emergente, i prodotti flessibili, gli high yield, i corporate bond euro e quelli indirizzati sulle obbligazioni societarie statunitensi. Questa strategia è alla base del fatto che proprio la categoria complessiva dei fondi obbligazionari sia stata quella a vantare il saldo positivo annuo più rotondo, davanti ai bilanciati e ai flessibili.

I fondi comuni aperti rimangono i più diffusi prodotti all’interno della torta del risparmio gestito. Molto distanziate le gestioni separate assicurative, le gestioni collegate alle polizze vita tradizionali: dopo un 2017 contraddittorio, nei primi due mesi del 2018 la raccolta premi delle polizze di assicurazione vita è tornata su numeri positivi. In particolare a febbraio la produzione, pari a 7,9 miliardi di euro, è risultata in crescita sia rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (+6,7% per cento), sia in confronto al mese precedente (addirittura +18,4 per cento). In totale l’aggregato gennaio+febbraio 2018 ha totalizzato 14,5 miliardi di euro, superando di un buon +7,3 per cento i primi due mesi del 2017.

I nuovi premi di ramo I sono aumentati del +1,1 per cento sull’analogo periodo del 2017 e con 5 miliardi di euro rappresentano il 64 per cento dell’intera nuova produzione vita.B uono anche l’andamento delle polizze vita di ramo V, che, sempre a febbraio, hanno raggiunto quota 163 milioni di euro (+59,1 per cento sul 2017), ovvero il 2 per cento dell’intero comparto. Diamo infine un’occhiata alla gestione di fondi pensione aperti, che a febbraio del 2018 hanno raggiunto quota 13 milioni di euro, registrando, una buona impennata del (+46,8 per cento) rispetto al secondo mese dell’anno passato.

Foto finanza da Shutterstock

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sapete che il 60% delle V7 III, al momento dell’acquisto, sono richieste con almeno un accessorio montato (con prenza per quelli di ispirazione Scrambler o Dark)? Di più: per la sola V7 esistono a catalogo 200 parti speciali – fra queste ci sono ben 8 selle – mentre, se consideriamo tutti i modelli Moto Guzzi, […]

L'articolo Prova Moto Guzzi V7 III Rough, Milano e Carbon proviene da RED Live.

SCS, ovvero come ti rivoluziono il concetto di frizione. Anche MV Agusta debutta nel segmento delle trasmissioni “evolute” e lo fa con un sistema leggero e versatile. Sarà questo il futuro del cambio?

L'articolo Prova Mv Agusta Turismo Veloce Lusso SCS <br> addio frizione proviene da RED Live.

Il Biscione di Arese trova da sempre il suo habitat naturale tra i boschi del Nürburgring. È dal 1932 che le Alfa Romeo hanno un feeling particolare con i 20,832 chilometri di saliscendi dell’Inferno Verde tedesco, da quando cioè le Gran Premio Tipo B di Caracciola, Nuvolari e Borzacchini monopolizzarono un podio divenuto nel tempo […]

L'articolo Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio NRING proviene da RED Live.

I circa 21 km della Nordschleife percorsi dalla super SUV ceca in poco più di 9 minuti. Con una veterana dell'Inferno Verde al volante: Sabine Schmitz

L'articolo Skoda Kodiaq RS, la SUV a 7 posti più veloce del Nürburgring proviene da RED Live.

ECCO I MIGLIORI CASCHI DA BAMBINO La legge parla chiaro: fino al raggiungimento dei 5 anni di età, i bambini non possono essere trasportati su un mezzo a due ruote. C’è di più: oltre all’età, la piccola creatura deve avere le caratteristiche fisiche necessarie (deve arrivare con i piedi alle pedane) e soprattutto indossare attrezzatura […]

L'articolo I migliori caschi da bambino proviene da RED Live.