Tutti a dieta per colpa di (o grazie a) Facebook

Essere in ansia per la prova costume non è più di moda. Ora la smania di apparire sempre al top della forma la detta Facebook. Proprio così. Se state pensando “ma a me non interessa”, sappiate che non avete via di scampo, anche voi ne siete inconsciamente succubi, esattamente da quando le pagine dei profili sono impostate con la “timeline”, la funzione che permette di sfogliare cosa è successo all’utente negli anni, cosa ha postato e con chi ha passato del tempo. Così la foto in cui pesavate venti chili in più potrebbe di nuovo essere sotto gli occhi di tutti, così come gli status in cui raccontavate di mirabolanti storie d’amore poi finite male.

Una ricerca fatta da un centro di disturbi alimentari del Maryland ha dimostrato, utilizzando un campione di oltre seicento utenti di Facebook di età compresa tra i 16 e i 40 anni, che da quando queste persone sono iscritte al social network creato da Mark Zuckerberg sono più attente alla forma fisica, per paura di quei “Mi piace” sotto le foto che si pubblicano. Se i Like calano, è subito dramma. Faecebook, Facebook delle mie brame, chi è il più bello del reame? Basta guardare le foto degli altri contatti, o mio utente. Un terzo delle persone intervistate dal centro ha addirittura dichiarato che si sentiva più triste facendo il fantomatico confronto, e il 44 per cento di loro si sarebbe messo a dieta dopo aver realizzato di non essere il più bello del reame. Se il vostro fidanzato vi sembra in sovrappeso, non iscrivetelo in palestra. Iscrivetelo su Facebook.