Tifone a Taiwan, aereo si schianta al suolo: almeno 47 morti

Il velivolo è precipitato a Magong, isole Penghu, da 100 metri d’altezza, dopo aver lanciato l’allarme. Nella zona imperversa un tifone. 47 le vittime accertate sinora, 11 i feriti, mentre 7 persone sarebbero fortunosamente riusciti a salvarsi

Un aereo della TransAsia airways, compagnia aerea taiwanese, l’Atr72-500 si è schiantato al suolo al momento dell’atterraggio a Magong, sulle isole Penghu, dopo aver lanciato un allarme emergenza. Secondo l’agenzia Central news agency sono morte almeno 47 persone, mentre altre 11 sarebbero ferite e sette superstiti sarebbero fortunosamente riusciti ad allontanarsi da soli dal luogo dell’impatto.

L’INCIDENTE. L’aereo viaggiava all’interno di Taiwan, da Kaohsiung in direzione di Magong e a bordo viaggiavano 54 passeggeri e 4 membri dell’equipaggio. Sulla zona però è di passaggio il tifone “Mamot” che si è abbattuto in queste ore sull’area con acquazzoni e venti fortissimi. Il pilota Lee Yi-Liang, 60 anni, era però esperto (aveva quasi 23mila ore di volo all’attivo): aveva effettuato un primo tentativo di atterraggio, che però non era andato a buon fine. A quel punto l’aereo si era rialzato, per poi ritentare un secondo atterraggio, ed è invece precipitato da quota 300 piedi (circa 100 metri). Ha urtato alcuni edifici residenziali (fortunatamente vuoti al momento dell’incidente) e poi ha preso a fuoco, schiantandosi al suolo.