Stasera Italia-Nigeria, gioca la coppia Pepito-Super Mario

Il c.t. Prandelli festeggia oggi la 50ma panchina in nazionale schierando in campo il ritrovato titolare azzurro Giuseppe Rossi insieme a Balotelli

Stasera gioca la Nazionale (contro la Nigeria, a Londra), ma la data è carica di ricorrenze simboliche. La prima è che il c.t. Cesare Prandelli stasera festeggia la sua 50ma panchina azzurra. «Arrivare a questo traguardo questa sera mi rende orgoglioso – ha confidato Prandelli in un’intervista pre gara a Rai Sport –. Devo ringraziare tutte le persone di spessore che mi sono al fianco. Altri cinquanta? Ora è prematuro, pensiamo a festeggiarle con altre belle prestazioni».

I DUE “GEMELLI” DIVERSI. Durante l’intervista Prandelli ha voluto ricordare anche la seconda ricorrenza importante di oggi: è il giorno in cui, dopo due anni Giuseppe Rossi torna titolare in nazionale. «Rossi ha un po’ le caratteristiche di Zola e un po’ di Baggio: vede la porta, come prende il pallone entra» gli ha reso omaggio nell’intervista Prandelli, che poi ha anche dichiarato: «Rossi è un attaccante moderno, che può fare sia la prima che la seconda punta, e gioca sempre con la squadra». Più di una persona ha letto in queste parole un messaggio indiretto a Super Mario Balotelli (stasera c’è chi ha scritto che giocheranno insieme i “due gemelli” del calcio italiano, riferendosi proprio alla coppia Balotelli-Rossi) , grande giocatore sì, ma non “di squadra”. E il c.t. spera che stasera lavorino insieme, che possano creare un baricentro decisivo.

«MARIO ATTACCA L’AREA DI RIGORE!». La terza ricorrenza di oggi è geografica: è stato sempre a Londra che il 10 agosto di tre anni fa l’Italia ha affrontato un’altra squadra africana (allora è stata la Costa d’Avorio): e anche in quell’occasione giocavano sia Balotelli che Rossi, ma non insieme (Mario fino al 58mo, Giuseppe a partire dal 69mo). Oggi Prandelli ha detto che «Non sono preoccupato del fatto di non averli provati tante volte. In fondo è successo così anche prima dell’Europeo: lo hanno conquistato Cassano e Rossi, lo hanno giocato Cassano e Balotelli». Si augura Prandelli, «A Balotelli chiedo che anticipi i movimenti senza palla e attacchi l’area di rigore». La partita di stasera è l’ultimo appuntamento della nazionale nel 2013, il penultimo prima delle convocazioni.