Se la prova tv arriva alle liti di condominio

Sport uber alles

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’altro giorno il mio vicino di casa ha lasciato la spazzatura sul pianerottolo. Mi sono innervosito e, quando l’ho incontrato, gli ho sputato in un occhio. Siccome l’amministratore del condominio non ha visto, lui ha invocato la prova Tv. Ormai siamo spiati ovunque, da quando si va al ristorante, a quando si fa la spesa col bankomat, a quando si entra in un autogrill per un caffé, a quando ci si scontra con un avversario sul campo. Così, in questo spazio, voglio fare un elogio di due persone diverse ma che la pensano allo stesso modo. Don Gianni Cogorno, sacerdote di grande cultura e gusto per la vita (cibo, carte, calcio) e Diego Pablo Simeone, argentino della Lazio: per entrambi il calcio comincia e finisce sul campo. Premesso che chi fa del male veramente deve essere punito, racconterò di quella volta che venni espulso per avere insultato pesantemente Don Gianni in un torneo estivo. Finita la partita andai a scusarmi. Lui scosse la testa: “Perché ti scusi? Sul campo è permesso, quasi, tutto”. E mi assolse. Più che la prova Tv ci sarebbe bisogno di lui.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •