Sacerdote assassinato nelle Filippine

Un giovane prete è stato assassinato ieri dopo avere celebrato la messa in una chiesa alla periferia della città di Gattaran

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



Articolo tratto dall’Osservatore romano – Il sacerdote Mark Ventura, di 37 anni, è stato assassinato ieri nelle Filippine dopo avere celebrato la messa in una chiesa alla periferia della città di Gattaran. Ventura stava benedicendo i bambini e parlando con i membri del coro quando un uomo che indossava un casco da motociclista ha sparato alcuni colpi di arma da fuoco contro di lui prima di darsi alla fuga. «Siamo scioccati e increduli», ha dichiarato l’arcivescovo Romulo Geolina Valles, presidente della Conferenza episcopale delle Filippine.
L’omicidio di padre Ventura «è la seconda uccisione di un prete nelle Filippine nel giro di quattro mesi», sottolinea la Conferenza episcopale del paese. Nel dicembre del 2017 era stato assassinato il sacerdote Marcelito Paez da un killer che non è stato ancora identificato. I vescovi hanno chiesto alle autorità locali di intervenire rapidamente e portare gli autori di questi omicidi davanti alla giustizia e per evitare che questi crimini possano ripetersi. Come Paez, il sacerdote ucciso ieri era particolarmente impegnato al fianco delle popolazioni indigene per il rispetto dei diritti umani e per la giustizia sociale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •