Sabrina Ferilli dispiaciuta di non essere andata alla cerimonia degli Oscar

Ringrazia Sorrentino per averle dato da interpretare Ramona, ma allo stesso tempo è dispiaciuta per non essere potuta andare a Los Angeles

Sabrina Ferilli è contentissima per Paolo Sorrentino, ma molto dispiaciuta di non aver potuto presenziare a Los Angeles, alla notte degli Academy Awards. Una notte da red carpet, su cui le sarebbe piaciuto sfilare, a fianco delle altre grandi attrici. Lo racconta ad Alfonso Signorini, che l’ha intervistata per Chi: “ A livello individuale sparigliamo e sbaragliamo, ma è nel discorso organizzativo che manchiamo. Non sappiamo ottimizzare niente, sviluppare il valore delle cose. Se lo si guarda nella prospettiva degli eventi “La grande bellezza” non l’hanno amplificato, l’hanno detonato. Ed era un evento unico: erano 15 anni che non vincevamo un Oscar, questo è demoralizzante”.

RED CARPET. È molto grata a Sorrentino, per averle dato da interpretare un personaggio come Ramona, la spogliarellista malinconica: “E’ un personaggio che farà sempre parte di me con la sua forza, la sua volontà e le sue debolezze”. Avrebbe calcato volentieri il tappeto rosso: “L’immagine che si ricorda nel tempo della “Notte degli Oscar” è quella delle foto delle attrici che solcano il tappeto rosso in abiti favolosi”.