Russel Crowe twitta al Papa: “Guarda Noah”

L’attore consiglia al pontefice il suo nuovo film Noah, che racconta la storia dell’Arca di Noè

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

noah-3Russell Crowe twitta al Pontefice per pubblicizzargli l’uscita del suo film Noah, in cui l’attore interpreta la storia dell’Arca di Noè, in uscita in Italia ad aprile. È dal 22 febbraio che Russell osa rivolgersi al Papa per motivi cinematografici, dapprima scrivendo: “Caro Santo Padre Le farebbe piacere vedere il film di Darren Aronofsky, ‘Noah’? Sono certo che lo troverà suggestivo”. Non contento, allega una foto dell’enorme locandina del film, che campeggia in via della Liberazione a Roma.

PRIMI CINGUETTII. Il 24 febbraio eccolo di nuovo pronto a twittare verso il profilo del Papa, che non gli conferisce risposta: “Naviganti, data la sua attenzione all’ambiente, sto provando a far vedere ‘Noah’ a Papa Francesco. Mi aiutate?”. Una follower lo accusa di avere fatto un film più ambientalista che religioso, ma l’attore non si lascia intimidire e ribatte: “Pensi sia possibile fare un film religioso senza discutere dell’ambiente? Il nostro Creatore ci ha dato un giardino”.

QUASI SUPPLICHE. Il 25 febbraio, rieccolo ancora: “Caro Santo Padre, mi dispiace aver provocato tutto questo trambusto sul suo profilo. Sebbene, seriamente, ‘Noah’ la conquisterà”. Recentemente il Papa era stato tirato in ballo in veste di spettatore anche in occasione del film Philomena, ma in quel caso aveva replicato il portavoce padre Lombardi: “Il Santo Padre non visiona personalmente dei film e non lo farà neppure in questo caso. Inoltre è sempre bene evitare che il Papa venga utilizzato ai fini di un’operazione di marketing”. Ma Russel non si è lasciato scoraggiare, e ha continua a tentare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •