Quando andremo all’uomoricambi per il tagliando

Lettera a tempo 36

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E così siamo arrivati ai pezzi di ricambio. Altro che clonazione, quella è una questione superata, roba che ormai si dice: “Hai presente la clonazione?”, come per dire a Milano: “Hai presente piazza del Duomo?”, roba scontata, preistoria. Coltiveranno (come si dice?) corpi da cui raccogliere arti, organi interni e quant’altro possa servire, pronti a trapiantarli su chiunque li meriti… Trapianto di cervello? Già annunciato! Trapianto di testa, serve una bella testa nuova? Prossimamente su questi schermi! Su Internet vendono reni (neanche cari, a voler vedere). Andremo in officina a fare il tagliando, guardi che il braccio che mi avete messo continua a fare il gesto dell’ombrello anche alle prime alla Scala, non è bello, non è fine…

Ora, il vero problema sorge per coloro che credono, e sono, siamo, centinaia di milioni se non miliardi, che, essendo Dio Onnisciente, “non si muove foglia che Dio non voglia”. Se questo è valso per l’atomo e i suoi derivati (bomba H et similia), a maggior ragione varrà per il Giorno del Giudizio nella famosa valle di Josafat…

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •