Pubblicità a rotoli

Ufficio Reclame di Piero Addis

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Per i bisogni più materiali dell’uomo, Scala, lo specialista di prodotti per l’igiene e la pulizia della casa, ha messo a punto una cartaigienica soffice soffice. Si chiama Carezze, appunto, ed è profumata di talco. “Tutti abbiamo bisogno di carezze”, recita il titolo dell’annuncio; dove un lottatore di Sumo sembra voglia spiccare il volo per sottolineare la morbidezza e la delicatezza del prodotto. Allacciato alla cintura del protagonista un rotolo di cartaigienica: non si sa mai, data la posizione. Dopo “piani di morbidezza”, cagnolini che dipanano rotoli infiniti, ecco una pagina con un’idea semplice, ma efficace. Per una volta la pubblicità risponde ai bisogni. Letteralmente. Più stravagante invece l’annuncio della birra friulana Castello: una birra per piacere, come dice il pay-off vicino al marchio. Protagonista una donna vista di schiena che si versa dall’alto una birra tenendo con l’altra mano un bicchiere: il 76% degli intervistati ammette di cercare nuove posizioni, è il titolo ammiccante di quest’ambigua paginetta. Il corpo bagnato (forse di birra) della giovane donna ne accentua la sensualità fin troppo esplicita, anche se non riesce ad essere sufficientemente trasgressiva e nuova. Ma poi cos’avrà di così piacevole questa birra da promettere sfacciatamente un piacere da kamasutra? Noi non l’abbiamo ancora provata. Preferiamo per adesso le posizioni “tradizionali”. Nel bere, s’intende.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •