Progetto Gemma compie 20 anni e festeggia 20.000 bambini salvati

Movimento per la Vita e Centri di Aiuto alla Vita in festa a Milano il 30 marzo con il cardinale Angelo Scola. E inaugurerà la nuova sede di Fondazione Vita Nova

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

progetto-gemma2Progetto Gemma è una straordinaria forma di adozione prenatale a distanza per mamme in difficoltà, tentate di non accogliere il proprio bambino. È un’iniziativa gestita dalla Fondazione Vita Nova Onlus, opera del Movimento per la Vita Italiano, ed è sostenuta ogni anno da migliaia di persone che donano ad una mamma la possibilità di portare a termine una gravidanza difficile.

Dal 1994 ad oggi, grazie a Progetto Gemma sono nati 20.000 bambini, un’intera comunità! Sogni, speranze, volti, famiglie, storie… soprattutto storie di vita che ogni adottante ha contribuito a scrivere in prima persona, con generosità e senso di appartenenza.

Vent’anni rappresentano la giovinezza che sboccia e che apre la strada ad una maturità stabile e duratura. Progetto Gemma sta camminando in questa direzione, ben consapevole della grave crisi economica che sta attraversando la nostra società: 1.400 sono le richieste di aiuto che mediamente ogni anno arrivano alla Fondazione Vita Nova per l’attivazione di nuove adozioni. Mentre fino a due anni fa si riusciva a rispondere a più del 90% delle reali necessità che si presentavano, dall’inizio della crisi, purtroppo, si è riscontrata una forte riduzione degli aiuti (oltre il 40% in meno). Nel 2013 sono state realizzate 800 adozioni, ma ad oggi rimangono non corrisposte, per mancanza di fondi, più di 250 richieste .

Doppio sorriso“Sono stati vent’anni intensi che ci hanno visti, e che ci vedono tutt’ora, in prima linea per difendere il diritto alla vita nascente – afferma Gianni Vezzani, presidente di Fondazione Vita Nova -un diritto che ancora oggi viene troppo spesso negato a causa di una cultura che comunica indifferenza ed egoismo. Progetto Gemma è un’evidente esperienza di sussidiarietà, che testimonia concretamente quanto e come nel nostro Paese sia possibile affermare il diritto a non abortire. I bambini nati in questi anni – continua Vezzani – sono il risultato vero di questo percorso sviluppato in collaborazione con operatori e volontari dei Centri di Aiuto alla Vita. Le mamme che si rivolgono ogni anno a Progetto Gemma sono persone che troppo spesso vengono lasciate sole dalle Istituzioni e dallo Stato, oltre che dalla rete parentale e amicale, e che vengono simbolicamente adottate da nuove famiglie rappresentate dalle migliaia di persone che liberamente e con cuore sincero si propongono come adottanti, grazie ad un contributo economico di grande valore per l’inizio di un percorso di vita”.

Per festeggiare insieme alla comunità questo importante traguardo e per condividere con le Istituzioni, i Centri di Aiuto alla Vita, le mamme aiutate, quali azioni compiere per il futuro di Progetto Gemma, Domenica 30 Marzo il Cardinale Angelo Scola inaugurerà a Milano la nuova sede di Fondazione Vita Nova e si terrà un momento di testimonianza e dibattito presso la Parrocchia di Ognissanti di Via Bessarione 25.

Programma:

Domenica 30 Marzo 2014

Ore 10

Sua Eminenza il Cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano,

inaugura la nuova sede nazionale di Progetto Gemma, in Via Bessarione 25, Milano

ore 15.00

“20 anni di Progetto Gemma: 20.000 bambini salvati”

Salone della Parrocchia di Ognissanti – Via Bessarione 25, Milano

Intervengono:

Carlo Casini, presidente Movimento per la Vita italiano

Gianni Vezzani, presidente Fondazione Vita Nova Onlus

Testimonianze di mamme, adottanti e Centri di Aiuto alla Vita

Modera: Lucia Bellaspiga, giornalista Avvenire

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •