Prima fa fuoco su un drone Usa, poi i suoi elicotteri sconfinano in territorio saudita: l’Iran si allarga

Oggi l’ambasciatore saudita alle Nazioni Unite ha accusato l’Iran di permettere ai suoi elicotteri di sconfinare pericolosamente in territori sauditi vicino a dove avviene l’estrazione di petrolio e gas naturale.

L’aviazione iraniana ha cercato, senza successo, di abbattere un drone americano in ricognizione sul Golfo persico, come rivelato dal Pentagono la scorsa settimana, oggi l’ambasciatore saudita alle Nazioni Unite ha accusato Teheran di permettere ai suoi elicotteri di sconfinare pericolosamente in territori sauditi vicino a dove avviene l’estrazione di petrolio e gas naturale.

«L’IRAN HA INFRANTO I TRATTATI». L’ambasciatore Abdullah al-Mualimi ha annunciato che il ministro degli Esteri saudita ha scritto una lettera al segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon affermando che più volte gli elicotteri hanno sorvolato il territorio di Hasba, mentre due navi hanno intercettato una petroliera statale saudita. «Ha scritto a Ban Ki-moon perché l’Iran ha più volte infranto i trattati tra i nostri due paesi» ha detto in un’intervista, come riportato da Reuters. «Non chiediamo l’intervento delle forze internazionali ma stiamo studiando dei modi pratici per rispondere e occuparci del problema». Non solo, il ministro degli Esteri avrebbe anche scritto al ministro degli Interni iraniano chiedendo che simili incidenti non si verifichino più dal momento che l’area “invasa” dagli elicotteri è saudita secondo i trattati del 1968 tra i due paesi.

DISPUTA TRA SUNNITI E SCIITI. Tra Iran e Arabia Saudita corre cattivo sangue da sempre. Il primo è governato da un regime di ayatollah sciiti mentre il secondo è guidato da una monarchia sunnita. Da tempo l’Arabia Saudita ha aumentato la sua estrazione di petrolio per reagire a una possibile guerra tra Israele e Iran e rifornire così di petrolio quei paesi che lo compravano dall’Iran. L’anno scorso ha anche rafforzato il suo esercito, insieme ad altri paesi del Golfo, spendendo oltre 33 miliardi di dollari. Se Israele poi si decidesse ad attaccare l’Iran, molti analisti sostengono che l’Arabia Saudita lascerebbe passare sul proprio spazio aereo i jet israeliani.