Premio Chissenefrega: vince George Clooney, davanti a Chris Martin e Madonna

Le star devono sempre sapere cosa dire. Peccato che a volte gli argomenti scarseggino e allora ognuno fa quel che può. Ne sa qualcosa George Clooney, che ha appena dichiarato alla rivista Rolling Stone: «la cosa più divertente al mondo sono le puzzette». E’ lui il vincitore del Premio Chissenefrega, ed è in buona compagnia

Abbiamo imparato che alle star piace tantissimo rilasciare dichiarazioni che facciano parlare di loro. Che hanno smesso di usare gli addetti stampa per preferire il linguaggio dei social network e dei loro profili twitter. Così finisce che per settimane la rete non parla d’altro che delle loro assurde dichiarazioni e allora tanto vale fare un riassunto della settimana delle migliori frasi dette ai giornalisti e assegnare il meritato Premio Chissenefrega.

 

Senza dubbio la medaglia d’oro della settimana la prende un inaspettato George Clooney. L’attore più amato di Hollywood ha infatti rilasciato una lunga intervista al Rolling Stone America, con tanto di copertina, raccontando un episodio doloroso della sua vita che in pochi conoscevano, la temporanea paralisi degli arti e l’immobilizzazione a letto dopo un incidente avuto sul set del film Syriana, film che gli è valso un Oscar. Il terrore di poter rimanere paralizzato a vita lo spinse addirittura a pensare al suicidio. Dopo una tale confessione, ecco l’altra grande rivelazione. «La cosa più divertente al mondo sono le puzzette. Davvero, è la cosa che più mi fa ridere. E consiglio sempre ai miei amici di scaricare l’app dell’iPhone che ne imita il suono». Attendiamo con ansia la biografia di Elisabetta Canalis.


Medaglia d’argento a Chris Martin che racconta come è nata la sua vena artistica in età adolescenziale. Lasciandosi ispirare dal decollettè di Sarah Ferguson, la rossa ex nuora della regina Elisabetta celebre per aver fatto più volte imbarazzare la monarchia. «Avevo 11 anni e avevo scritto un pezzo per raccontare di tutte le persone che erano ossessionate come me dalla bellezza di Sarah. Ma ammetto che non era un granché, inascoltabile perché la cantavo in falsetto». Siamo sicuri non lo fosse per il testo?

Medaglia di bronzo a Madonna, che questa settimana si è anche arrabbiata per aver subito il furto della sua nuova canzone. Messa in rete in anticipo rispetto alla data preventivata del febbraio prossimo. Sulla copertina di Harper’s Bazaar per promuovere il suo film, la Ciccone racconta come da piccola la prendessero in giro. Come? Chiamandola mostro peloso. Effettivamente se si pensa alle sopracciglia della popstar negli anni Ottanta forse un perché c’era. Premio di consolazione a quei simpaticoni dei fratelli Gallagher, ormai ognuno per la sua strada canora. Liam dice: «Noel è disperato e vuole che ricomponiamo gli Oasis». Noel risponde: «veramente non sono assolutamente disperato». Neanche Maria De Filippi riuscirebbe a riappacificarli.