Google+

Poi venne il momento della merenda e la ministressa si svelò quale cavolo

giugno 21, 2017 Pietrangelo Buttafuoco

Valeria Fedeli, responsabile della Pubblica istruzione, durante il suo discorso al premio Cherasco Storia, scambia Vittorio Amedeo III con Vittorio Emanuele

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Sua Eccellenza confonde un Re con un altro. Sua Eccellenza il Ministro – la ministressa Valeria Fedeli, responsabile della Pubblica istruzione – scambia Vittorio Amedeo III con Vittorio Emanuele. Fa un discorso, Sua Eccellenza, al premio Cherasco Storia e nell’apoteosi dell’umorismo – il sentimento del contrario, al modo di Luigi Pirandello – con la gravitas dell’autorità massima, parla a beneficio della Storia. La celebra «come disciplina fondamentale di ogni convivenza civile» e così consegna agli sghignazzi la vittoria sugli applausi.

È una prolusione scritta da qualcuno, naturalmente – un esperto del pubblico impiego pagato apposta per redigere allocuzioni – ma legge il pizzino Sua Eccellenza, sillaba la vibrante orazione con voce propria di persona personalmente e non s’accorge dello strafalcione.
Sua Eccellenza fa incontrare – e pare di vederli a Teano o forse stanno varcando il Rubicone – Napoleone Bonaparte e l’ultimo sovrano del Regno d’Italia e d’Albania.

Non inciampa Sua Eccellenza in un lapsus perché quello che legge lo riporta l’home page del Miur. A certificazione – l’atto è ufficiale – di un conclamato cortocircuito ciuchesco tra la ministressa e il proprio consulente.

Sua Eccellenza, si sa, non ha laurea. E neppure diploma di licenza liceale.

Come nel film di Totò Sua Eccellenza si fermò a mangiare, dove il ministro – un magnifico Raimondo Vianello – inaugura un monumento di cui non sa nulla, anche Valeria Fedeli taglia nastri in cerimonie dove lei, al momento della merenda, si svela quale cavolo.

È commovente – è sempre il sentimento del contrario a dettare il finale – sapere in che considerazione le istituzioni tengano l’istruzione, la scuola, la Storia e pure le tabelline. Con tanto di controfirma del capo dello Stato.

Direbbe giustappunto Totò: “Qui si abusa!”.

Testo tratto da “Il Salamino”, rubrica di Mix24, in onda su Radio 24

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Marbella (Spagna) – La Yamaha più venduta ha le forme essenziali ma non prive di fascino della MT-07. Lanciata nel 2014, ha inanellato record dopo record, totalizzando oltre 120.000 pezzi consegnati. L’Europa è il suo mercato d’elezione, ma anche gli Stati Uniti fanno la loro parte. A quattro anni dall’esordio, la MT-07 cambia più nella […]

L'articolo Prova Yamaha MT-07 my 2018 proviene da RED Live.

I primi dati e le foto ufficiali della wagon svedese. Che mira a diventare il nuovo punto di riferimento fra le familiari medie di lusso. Con un design senza fronzoli e tanta sicurezza. A Ginevra ne sapremo ancora di più

L'articolo Nuova Volvo V60 – la station che seduce proviene da RED Live.

Carburante artico e additivi specifici: ecco le soluzioni per scongiurare la formazione dei cristalli di paraffina ed evitare il congelamento del gasolio nelle giornate di grande gelo. Aggiungere benzina nel serbatoio? Una trovata ottima per cambiare motore!

L'articolo Come evitare il congelamento del gasolio proviene da RED Live.

Passano gli anni ma il tre cilindri della Triumph Speed Triple rimane una delle moto da bar tra le più gustose. Ha coppia e cavalli giusti, non è una moto rapida, ma ha un bell'avantreno e una ciclistica sportiva: 13.850 euro la S e 15.950 euro la RS

L'articolo Prova Triumph Speed Triple 1050 RS proviene da RED Live.

Botte piena e moglie ubriaca? I moderni pneumatici Sport Touring puntano a darvi di tutto un po’. Durata, miglior comportamento sul bagnato, e più efficacia nella guida “spigliata” sono i punti chiave su cui Michelin ha lavorato per il nuovo Road 5. Saranno riusciti nell’intento? Siamo andati in Spagna per verificarlo

L'articolo Prova Michelin Road 5 Sport – Touring per vocazione proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi