Pianti e storie in corsia, Grey’s Anatomy è ancora la serie più amata dagli italiani

Il medical drama è arrivato alla nona stagione e non accenna segni di cedimento. La ricetta del successo è semplice: colonna sonora perfetta, amori mai definitivi e poca medicina.

Le parole più cercate dagli italiani su Wikipedia nel 2012 sono state Grey’s Anatomy, con ben 2 milioni e mezzo di digitazioni, al secondo posto tra le ricerche c’è “Italia”, al terzo posto “Roma”. Il medical drama creato nel 2006, oggi arrivato alla nona stagione, continua a suscitare la curiosità degli italiani, che seguono fedelmente le disavventure dell’ospedale di Seattle.

NOVE STAGIONI. Al centro delle stagioni finora girate – la decima è già stata confermata – ci sono sempre i dilemmi amorosi dei giovani specializzandi, che si incastrano con i casi clinici analizzati in ogni singola puntata. Il dramma ha sempre e comunque la meglio e la voce narrante di Meredith, la protagonista, scandisce ogni punto cardine della storia. Il tutto viene poi ulteriormente sottolineato dalle canzoni scelte a fare da colonna sonora del telefilm. In Grey’s Anatomy non c’è tempo per affezionarsi a una storia d’amore, perché il rischio che di rottura è sempre in agguato. Non fa eccezione nemmeno l’amore tra i due protagonisti, Meredith e Shepherd, un tira e molla lungo almeno sette stagioni. Per tutti questi motivi la serie tv girata tra le corsie del Seattle Grace Hospital è certo più simile a Beautiful che al Dr. House.

MORTI E SPOILER. Nella nona attesissima stagione, in onda in questi giorni in America e visibile in Italia su Fox Life a partire dal 14 gennaio, troverà la morte un personaggio marginale, la moglie malata di Alzheimer del primario Webber, mentre la dottoressa Bailey convolerà a giuste nozze. Ma come gli spettatori hanno imparato ormai dal lontano 2005, le storie d’amore in Grey’s Anatomy devono superare tantissimi ostacoli prima del loro lieto fine. Nel frattempo, gli attori fuoriusciti dalla serie perché stanchi del camice bianco, stanno cercando di rientrare dalla finestra. È il caso di Katherine Heigl, la bionda Izzie Stevens. Il personaggio della dottoressa dal cuore buono è uscito di scena nella sesta stagione per volontà dell’attrice, desiderosa di tentare la carriera cinematografica. Dopo un paio di commedie romantiche e qualche flop, la bellissima Heigl sta cercando di farsi riassumere al Seattle Grey. Chissà se ci riuscirà.