Papa Francesco cambia la squadra della Commissione di vigilanza Ior

Entrano i cardinali Schonborn, Collins, Santos Abril, e il segretario di Stato Parolin. Confermato Tauran. Escono i cardinali Bertone, Calcagno, Scherer e Toppo.

Cambio nella squadra della Commissione cardinalizia di vigilanza dello Ior. Papa Francesco oggi ha nominato, per il prossimo quinquennio, nuovi membri: entrano l’arcivescovo di Vienna, cardinale Christoph Schonborn, l’arcivescovo di Toronto Thomas Collins, il cardinale Santos Abril y Castello (che è anche arciprete di Santa Maria Maggiore), il segretario di Stato vaticano Piero Parolin, prossimo cardinale dal 22 febbraio. È stato riconfermato il cardinale Jean Luis Tauran, che già fa parte della Commissione referente sullo Ior. Fuori dalla commissione invece il cardinale Tarcisio Bertone, ex segretario di Stato, il cardinale Domenico Calcagno (presidente Apsa), l’arcivescovo di Sao Paulo in Brasile, cardinale Odilo Pedro Scherer, l’arcivescovo indiano di Ranchi, cardinale Telesphore Placidus Toppo. La Commissione era stata rinnovata per cinque anni il 18 febbraio 2013, subito dopo le dimissioni di Benedetto XVI, ma appunto ora è stata ricomposta.

SIGNIFICATIVI CAMBIAMENTI. La nuova Commissione lavorerà fianco a fianco con la Commissione referente che si è insediata a giugno scorso: al momento di lasciare il suo incarico, les segretario di Stato Tarcisio Bertone aveva chiesto di poter proseguire il suo incarico nella Commissione di vigilanza sino all’Assemblea plenaria di Moneyval (9-11 dicembre 2013), e così è stato. In questa occasione è stato approvato il report in progress del Vaticano, con una vasta serie di misure adottate in breve tempo.