Ora anche volare è halal: arriva l’app che indica l’ora esatta della preghiera islamica

L’idea è venuta a una società di Singapore, che ha creato “Air travel prayer time calculator”, app halal, cioè lecita, che permette ai musulmani che viaggiano in aereo, e magari non riescono a vedere il sole o impazziscono con il fuso orario, di conoscere l’ora esatta in cui recitare la preghiera.

Ora anche le app sono halal. Il termine che nella religione islamica indica il cibo preparato in modo conforme alla legge, è esteso anche a tutto ciò che è lecito, puro. Anche alle applicazioni. Ed è per questo che Crescentrating, società di stanza a Singapore specializzata nello sviluppo del commercio internazionale di halal, ha lanciato “Air travel prayer time calculator”, app che permette ai musulmani che viaggiano in aereo di conoscere l’ora esatta in cui recitare la preghiera.

Il salat, preghiera rituale, uno dei cinque pilastri dell’islam, deve essere recitata in cinque momenti precisi del giorno indicati nella Sunna: verso l’alba, a mezzogiorno, a metà pomeriggio, al tramonto e un’ora e mezza dopo il tramonto. Ma quando si è in aereo, non sempre si riesce a vedere il sole o calcolare il tempo in modo preciso per colpa dei fusi orari.

«Ciò che è cominciato come un sogno due anni e mezzo fa – afferma l’amministratore delegato dell’azienda Fazal Bahardeen, come riporta l’Osservatore Romano – adesso è diventato realtà. Finora per le persone conoscere l’ora esatta delle preghiere durante i voli era una specie di impresa. Questo ci ha portato a cercare e a trovare una soluzione e, con il numero di viaggiatori musulmani in costante aumento, lanciare un app era diventata una reale necessità». Ma l’applicazione farà ancora di più: fornirà informazioni sull’esistenza e la disponibilità di luoghi di culto negli scali. Basta inserire il nome dell’aeroporto e l’orario del volo, sia di partenza che di arrivo, per ricevere in tempo reale i momenti della preghiera lungo il tragitto.

Ma non finisce qui. L’azienda ha in mente per il futuro anche di inserire una funzione che indichi sempre la direzione della Mecca, visto che i musulmani devono pregare rivolti verso di essa. Un’iniziativa già messa in pratica sui voli Emirates e Qatar airways, dove teleschermi indicano ogni dieci minuti dove si trova. Ora anche volare in aereo è halal.
@LeoneGrotti