Nessun record di gol per Totti. Primo è ancora Meazza

Francesco Totti arriva a 211 gol con la maglia della Roma. Tutti dicono che nessuno ne ha mai fatti così tanti. Ma tutti si sbagliano. Primo in classifica è ancora Giuseppe Meazza che con l’Inter-Ambrosiana ne ha realizzati 243. Bisogna tenere conto, infatti, dei campionati precedenti il 1929, anno in cui è nato il campionato nazionale a girone unico, composto da 18 squadre.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con i due gol messi a segno contro il Cesena sabato scorso, Francesco Totti è salito a quota 211 reti con la maglia della Roma, scavalcando lo svedese del Milan Gunnar Nordahl che dal gennaio 1949 fino al giugno 1956 era riuscito a segnare 210 volte. Al terzo posto Giuseppe Meazza, con i suoi 197 gol nerazzurri e al quarto, poco distante, Alessandro Del Piero, che con la Juventus ne ha fatti 185. Tutto vero, ma questa speciale classifica non è completa. Non tiene conto, infatti, dei campionati precedenti il 1929, anno in cui è nato il campionato nazionale a girone unico, composto da 18 squadre.

Il motivo di questa strana scelta non ce lo spieghiamo, anche perché la classifica degli scudetti vinti dalle squadre italiane tiene conto di tutti i campionati, a partire da quello del 1898 (anno in cui è nata la Federazione italiana di football che ha organizzato subito il primo torneo). Se così non fosse dovremmo sapere che la Juventus non ha vinto 27 (o 29 se preferite) campionati, ma 20 (o 22). Il Milan non ne ha vinti 18 ma 15, l’Inter non 18 ma 14 (compreso quello cartonato o degli onesti). Situazione imbarazzante per il Genoa: da tempo sogna di vincere un campionato così da poter stampare sulla propria divisa la stella che vuol dire 10 scudetti, ma se si parte a contare dal 1929 in avanti i grifoni passano da 9 a 0. Altri esempi: il Bologna da 7 a 2 e la Pro Vercelli da 7 a 0.

Grazie al sito della Lega, con molta pazienza (moltissima), includiamo nella classifica dei marcatori con un’unica squadra anche i gol precedenti il campionato a girone unico. La graduatoria finale cambia: al primo posto, ben lontano dal numero 10 giallorosso, sale di diritto Giuseppe Meazza che di gol con l’Inter (Inter-Ambrosiana) ne ha messi a segno la bellezza di 243. È vero che se Totti mantiene la media realizzativa degli ultimi anni in un paio di stagioni può raggiungere il grande Meazza, però la strada è ancora lunga e 32 gol di differenza non sono proprio pochi considerando i quasi 36 anni del romanista. Ultimissima considerazione: è solo negli ultimi anni che si preferisce assegnare il gol e non l’autogol. In tempi non troppo lontani il primo gol di Totti contro il Cesena sarebbe andato a referto come autogol del difensore bianconero. Ma in questo caso è impossibile sapere quanti palloni di Meazza sono stati deviati dai difensori avversari prima di finire in rete.

 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •