L’uragano Irene a New York – Le immagini più spettacolari del suo passaggio

L’uragano Irene, abbattutosi sabato scorso su New York, ha lasciato la metropoli senza provocare i disastri che Obama e il sindaco Bloomberg avevano preannunciato. Solo qualche allagamento e qualche albero sradicato nella Grande Mela che, a poco a poco, è tornata alla normalità

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alla fine il temuto disastro non c’è stato. L’uragano Irene si è abbattuto sabato scorso su New York senza provocare gli ingenti danni che ci si aspettava e, soprattutto, senza causare vittime. Qualche strada allagata, pochi alberi abbattuti dal vento: è questo il bollettino del passaggio di Irene sulla Grande Mela. Pericolo scampato quindi, nonostante l’allarme lanciato a due voci dal Presidente Barack Obama e dal sindaco della città Michael Bloomberg. Il primo cittadino newyorkese aveva messo in piedi un imponente piano di evacuazione per le zone più a rischio della città e disposto l’intera chiusura dei mezzi pubblici, invitando la popolazione a fare scorte di cibo (i supermercati sono stati presi letteralmente d’assalto) e rimanere chiusi in casa per 5 giorni.

 

Fortunatamente la devastazione tanto temuta non c’è stata e già nella serata di ieri gli abitanti della città sono usciti in strada, assieme ai turisti barricati negli alberghi e ai fotografi, che hanno approfittato dello spettacolo per scattare qualche foto sulla New York versione “deserta e allagata”. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •