Lupi: “La prima politica è vivere”. Il mio libro non sarà una “pizza”

Esce oggi in libreria “La prima politica è vivere” del vicepresidente della Camera. Il volume vuole rispondere alla domanda: “Perché fare politica in questo casino?”. «Risponderò a tutte le vostre domande – assicura Lupi. E ve lo garantisco: il libro non è una pizza». Guarda il video

Esce oggi in libreria “La prima politica è vivere” del vicepresidente della Camera Maurizio Lupi. Il volume (edito da Mondadori, 17,50 euro, 100 pagine) vuole rispondere – come spiega Lupi in un video – alla domanda: “Perché fare politica in questo casino?”. Lupi, cattolico, ciellino, da sempre in prima linea in battaglie legate alla sussidiarietà (è il promotore di quell’Intergruppo che, in maniera bipartisan, ha portato a risultati importanti come l’introduzione del 5 per mille) vuole con questo libro raccontarci la sua esperienza e la sua passione per quell’alta forma di carità (come ebbe a dire Paolo VI) che è la politica. 
«Risponderò a tutte le vostre domande – assicura Lupi. E ve lo garantisco: il libro non è una pizza».

Prime presentazioni: 10 novembre ore 18.00 a Roma. Palazzo di Montecitorio, Sala del Mappamondo. Partecipano Pier Luigi Bersani, Pier Ferdinando Casini, Gianfranco Fini, Angelino Alfano e Giovanni Floris.
18 novembre ore 18.00 a Milano. Università Cattolica del Sacro Cuore. Partecipano il Magnifico Rettore Lorenzo Ornaghi, Enrico Letta e Ferruccio De Bortoli.