Leggi alla voce “Veltronismo”

Per gentile redazione di un vecchio compagno di ‘68 dell’attuale segretario DsE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ex-Comunisti che pretendono di essere primi e Maestri in tutto, di anticomunismo retroattivo e di ultraliberalismo retrodatato, di cattolicesimo e di Sinistra, di retrodatata socialdemocrazia e di suo oltrepassamento, di democrazia e di guerriglia, di nazionalizzazioni e privatizzazioni, di sindacalismo e di imprenditoria, di corporativismo e di libertinismo, di storia e di geografia, di etica e di genetica, di diritto e di giustizia sommaria, di pace e di guerra, di polizia e di non-violenza, di Destra pulita e di contestazione, di Ragione e di Fede, di maggioranza e di Opposizione, di Governo e di autonomia, di fecondazioni eterogame e di aborti. Insegnanti di Savoir, di savoir faire, Savoir exister e anche di Savoir Être, in grado di spiegare alle donne i canoni della vera donna, ai proletari del vero proletario, ai rivoluzionari del vero rivoluzionario, ai padroni del vero padrone, al Papa del come dovrebb’essere un vero Papa, ai ”pentiti” un buon pentito, ai Neri, agli Ebrei, agli scienziati, ai ricchi, al clito, all’inclita, ai poveri, ai ribelli, ai conservatori, ai nazionalisti, agli internazionalisti, ai tossici, all’anti-narcotici, ai dealer, ai credenti, agli atei, ai Kossovari, ai Serbi, ai Kurdi, ai Turchi, ai magistrati, ai generali, ai poeti, agli Americani, ai paparazzi, alle regine, ai golden boy, ai guerriglieri, alle lesbiche, agli Indios, agli omosessuali, ai Musulmani, ai laici, ai credenti, ai monarchici, agli economisti, ai punk, ai questurini, alle filosofe, ai giurati popolari, alle parti civili, alle difese, ai pubblici ministeri, ai capibastone….. & così via fino a ricomprendere l’intera fenomenologia sociale, come nella carta dell’Impero di Cina o in altri paradossi borgesiani — questo è il ”Veltronismo”, un’immensa tautologia, un pan-truismo in cui in modo ’soft’ tutto si imbraga, peccato che Primo Levi sia morto se no doveva andare a scuola da Benigni, gli uomini dovrebbero imparare il mestiere di uomini dal professor Bonaga, le donne dalle varie Turco o Melandri o Finocchiaro o ….Ceccarelli, ognuno e ognuna dei quattro/cinque miliardi di umani avrebbe tutto da guadagnare a farsi spiegare il mestiere di vivere e come divenire il vero se stesso dalle soavi schiere degli Intellettuali Veltrònei…, pronti ad avere, in perfetta letizia, una certezza su tutto e anche sul suo contrario, nonché sul Nulla, le Origini e i Destini.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •