Intergruppo sussidiarietà: appello per l’educazione

Si rilancia l’importanza e la priorità degli investimenti in educazione e formazione, «anche per le scuole paritarie»

Un appello trasversale per la libertà di educazione. L’hanno firmato gli onorevoli Maurizio Lupi (presidente dell’Intergruppo parlamentare per la Sussidiarietà), Flavia Piccoli Nardelli (PD), Paolo Lattanzio (M5s), Gabriele Toccafondi (Iv), Valentina Aprea (FI), Giancarlo Giorgetti (Lega) e Fabio Rampelli (FdI). Nell’appello si rilancia l’importanza e la priorità degli investimenti in educazione e formazione, «sempre decisivi per lo sviluppo del Paese nei momenti di crisi, si chiede che siano per tutto il sistema pubblico scolastico nazionale, quindi anche per le scuole pubbliche paritarie e si riconosce la sensibilità del governo sull’argomento che, dopo una iniziale sottostima del problema, ha incrementato le risorse per le scuole paritarie».

I sottoscrittori, infine, si impegnano a lavorare «insieme nel passaggio parlamentare per aumentare le risorse destinate a tutte le scuole paritarie, dalla materna al termine delle superiori, così da permettere loro di affrontare i costi sostenuti durante l’emergenza Covid e quelli che serviranno per garantire l’erogazione del servizio pubblico educativo in piena sicurezza alla ripresa del nuovo anno». Sul problema dei bambini nella fascia 0-6 anni viene rilevato anche il contributo dato alla risposta del bisogno delle famiglie dagli asili privati. Lo dichiara in una nota il presidente dell’Intergruppo per la sussidiarietà Maurizio Lupi.

Foto Ansa