Inchiesta sull’Inferno. Salvezza e perdizione nelle profezie di Medjugorje: il nuovo libro di padre Livio

Il libro di padre Livio e Diego Manetti indaga la necessità di recuperare la prospettiva dell’eternità e della salvezza

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il giudizio universale e la dannazione eterna sono apocalissi che l’uomo contemporaneo ha rimosso dalla propria coscienza. Si tratta di una tema che è sempre più trascurato, anche dalla predicazione. Una dimenticanza che contrasta con la necessità di recuperare la prospettiva dell’eternità e della salvezza. Necessità a cui va incontro Inchiesta sull’Inferno. Salvezza e perdizione nelle profezie di Medjugorje di padre Livio e Diego Manetti (Piemme, 204 pagine, 15 euro).

Stabilito che l’Inferno esiste, bisogna precisare a quali condizioni ci si vada: morendo in stato di peccato mortale e senza pentimento. Dopo aver trattato delle pene infernali, l’inchiesta prosegue esaminando la concezione degli Inferi e della perdizione eterna nella Sacra Scrittura e nella dottrina cristiana dai primi secoli al concilio di Trento. Vengono presentate le diverse visioni dell’Inferno avute dai santi, fino a quella straordinaria esperienza che è il viaggio nell’Aldilà compiuto in anima e corpo da Jakov e Vicka, due dei veggenti di Medjugorje, accompagnati dalla Madre della Chiesa. Un vero e proprio viaggio nella tradizione teologica e nella devozione popolare che smuove la coscienza e lascia il segno.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •