Il meglio avviene in un incontro libero

Per due giorni a Milano musicisti, poeti, filosofi, uomini impegnati nel sociale e in politica, si sono ritrovati durante il Piccolo Festival dell’essenziale a mettere a fuoco alcune parole

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Pubblichiamo il comunicato finale del “Piccolo festival dell’essenziale” (VI edizione)

In un clima di amicizia seria e costruttiva, per due giorni a Milano musicisti, poeti, filosofi, uomini impegnati nel sociale e in politica, fotografi, attori, reporter, giovani immigrati, critici letterari e giornalisti provenienti da ogni parte di Italia si sono ritrovati durante il Piccolo Festival dell’essenziale a mettere a fuoco alcune parole “scandalose”e importanti per la nostra dura epoca.

Senza schemi e pregiudizi, si può salvare l’essenziale dell’umano che è in ciascuno di noi quando viene incontrato e sollecitato a dare il meglio per sostenere la speranza.

Riflettendo in vario modo su parole come Nascita, Forza, Sorpresa, Sempre, i presenti hanno incontrato e conosciuto il valore di nuovi esperimenti artistici, di riflessioni di nuovi filosofi, di discussioni libere con un politico di primo piano, e con le diverse testimonianze portate da un giovane immigrato, da due fotoreporter, da giornalisti scrittori e fotografi e critici dell’arte e della letteratura.

Un piccolo e semplice ritrovo, voluto da Amici di Marzo, Fondazione Claudi, e in collaborazione con Ass. Esserci, Tempi, Altamente factory, ha animato un desiderio positivo di impegno e di costruttività.

A questo serve la cultura quando è mossa da desiderio e curiosità autentiche, senza paura delle ambiguità della vita, senza interesse che non sia per la speranza.

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share