Il fascino della divisa colpisce ancora: per Tatler è Harry l’uomo dell’anno

La rivista di moda più amata dalla borghesia inglese, Tatler, prende tutti di sorpresa e mette in copertina il simbolo dell’antietichetta, il principe Harry. Non solo usa una sua foto a tutta pagina in cui il principino indossa un’uniforme stellettata, sfruttando così il fascino della divisa, ma lo incorona uomo dell’anno, a dispetto di tutte le sue gozzoviglie americane.

ORA IN MISSIONE. La storia è ormai nota. Il principe Harry, durante un addio al celibato di un amico, ha perso i vestiti per uno strip-poker, e gli scatti che lo ritraggono senz’abiti hanno fatto il giro del mondo. Nonostante le sgridate che il minore dei Windsor deve aver preso da nonna Elisabetta II, Tatler lo definisce uomo dell’anno, perché nel bene e nel male è sempre in grado di far parlare di sé. Anche ora che i suoi sudditi stanno con il fiato sospeso, visto che è partito per l’Afghanistan. Si dice però che anche William lo voglia seguire, dando così maggiori garanzie a Carlo che non si caccerà nei guai.

MEGLIO DI CAMERON. Tatler mette in copertina il bell’Harry, come uomo dell’anno, e poi lo piazza al 27esimo posto di una classifica totale di personalità di spicco britanniche. Al secondo posto, l’onnipresente Pippa Middleton, ora in giro per la Gran Bretagna a promuovere il suo libro sul modo migliore di organizzare le feste. Al quinto posto Adele, ora neo mamma, seguita da Emma Watson, tuttora impegnata a distaccarsi dal ruolo che le ha dato la fama, quello di Hermione, l’amica di Harry Potter. Il premier britannico David Cameron? Al trecentesimo posto. Forse gli servirebbe qualche scatto rubato a un festino dei Tory per guadagnare popolarità.