Hunger Games scalza Zalone dal box office

Il secondo capitolo della saga fantastica conquista la vetta. Bene anche Blue Jasmine di Woody Allen, con Kate Blanchett protagonista

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La vetta del box office italiano non è più di Checco Zalone, che è stato re assoluto della programmazione cinematografica di novembre. A dicembre i giochi cambiano, e arrivano delle new entry. Per esempio Hunger Games, La ragazza di fuoco, secondo capitolo della saga fantastica che piace tanto ai ragazzi, interpretata da Jennifer Lawrence. Proiettato in 600 sale, domina per la seconda settimana di fila la vetta dei film che hanno incassato di più.

WOODY ALLEN. Al secondo posto si piazza il nuovo film di Woody Allen. Prima attrice, Kate Blanchett, che fa conquistare 1,2 milioni di euro di incassi, un buon numero anche se Woody di solito strappa qualche guadagno in più. Terzo posto per l’attesissimo La mafia uccide solo d’estate, esordio alla regia di Pif, ex Iena ormai volto amatissimo di Mtv. Al quarto posto ritroviamo poi Checco Zalone, ben saldo nella top ten. Poi Thor – The Dark World, mentre all’ottavo si trova la seconda new entry della settimana, l’ultimo film di Steven Soderberg Dietro i candelabri con Michael Douglas e Matt Damon che incassa solo 200 mila euro a fronte delle oltre 200 sale nelle quale è stato distribuito. Dicembre per il momento è magro e senza grandi cinepanettoni in uscita, a sbancare il botteghino. Forse sarà solo Frozen, il nuovo film della Disney a scompigliare le carte dal 19 dicembre.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •