House of Cards, il no della Russia

La serie tv chiede l’autorizzazione a girare una scena all’Onu, ma i russi non vogliono

House of cards è una delle serie tv più amate del momento, merito anche della bravura del protagonista Kevin Spacey. La delegazione russa presente all’Onu ha bloccato una richiesta dei produttori di House of Cards per girare delle riprese nella sala del Consiglio di sicurezza per due nuovi episodi della prossima terza stagione. Il motivo con cui i russi osteggiano le riprese della serie è che la sala deve essere sempre tenuta a disposizioni per eventuali crisi immediate risolutive.

LUOGO NON ADATTO. “Dopo aver riflettuto attentamente, obiettiamo alle riprese al Consiglio di sicurezza. Siamo convinti che la sede del Consiglio di sicurezza debba essere disponibile in qualsiasi momento e con breve preavviso. A parte questo, insistiamo coerentemente nel dire che il Consiglio di sicurezza non è un posto appropriato per girare un film, recitare”, hanno risposto in una nota ufficiale il rappresentante russo Mikaek Agasandyan, consultatisi con il presidente Putin. Gli sceneggiatori di House of Cards dovranno pensare a un altro luogo per girare quella scena o ricostruirla in studio.