Grazie a voi, gente di borgata

Amicus/Hostis

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un augurio a tutti gli amici del Meeting che ha come spunto Mirek, dissidente cecoslovacco al tempo del comunismo, un grande lottatore, pieno di idee e di impegni. “Uscì dal paese per una strada che andava in tutt’altra direzione. Continuava a tenere d’occhio lo specchietto. Nessuno lo seguiva, la strada era vuota. Si immaginò i poveri poliziotti che lo cercavano, spaventati dall’idea dell’urlata del capo. Scoppiò a ridere forte. Rallentò e si mise a osservare il paesaggio. In realtà non aveva mai osservato il paesaggio. Andava in un posto sempre per sistemare una cosa o per discuterne un’altra, cosicché lo spazio del mondo era divenuto per lui qualcosa di negativo, una perdita di tempo, un ostacolo che frenava la sua attività”.

(Milan Kundera, Il libro del riso e dell’oblio, Adelphi 1998, p. 33) TEMPI, lo spazio del mondo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •