Grammy 2014, chi ha vinto

E’ stata la serata di Beyonce, Paul McCartney e l’esordiente Lorde

56esima edizione dei Grammy, gli Oscar della musica. Il premio più prestigioso, l’album dell’anno, è andato ai Daft Punk con “Random Access Memories”, vincitore anche del premio di miglior album dance. I Daft Punk sono saliti a ritirare il premio mascherati come sempre appaiono nei live e senza proferire parola, ma al loro fianco c’era Pharrel Williams, che ha prestato la voce a molte canzoni dell’album.

BEYONCE. Grande spazio durante la serata ha avuto la performance live di Jay Z e la moglie Beyonce, che si sono esibiti su Drunk in love, dimostrando ottima intesa anche sul palco. A Jay Z è poi andato il grammofono d’oro per la sua collaborazione con Justin Timberlake nel singolo rap “Holy Grail”. Il rapper ha detto: “Ringrazio Dio per avermi fatto incontrare questa splendida ragazza, Beyoncè, e dedico questo premio a Blue, mia figlia di due anni”.

LORDE. Paul McCartney Ringo Starr, i due superstiti della band inglese, hanno interpretato insieme “Queenie Eye”, con grande sorpresa di tutti. Dopo di che Paul è salito sul palco per ritirare il premio come migliore canzone rock, vinto insieme a Dave Grohl, Krist Novoselic e Pat Smear con il singolo “Cut Me Some Slack”. Infine, l’esordiente Lorde ha vinto il premio come “miglior canzone dell’anno” con Royals.