Formigoni contro Il Sole 24 Ore: «Pubblica spazzatura sulla Regione Lombardia»

Il governatore si arrabbia (moltissimo) con il quotidiano economico Il Sole 24 Ore, colpevole di aver pubblicato un articolo lacunoso e tendenzioso sullo stato di salute della Regione Lombardia. Riportiamo le parole apparse sul sito del governatore lombardo.

Formigoni si arrabbia (moltissimo) con il quotidiano economico Il Sole 24 Ore, colpevole di aver pubblicato un articolo lacunoso e tendenzioso sullo stato di salute della Regione Lombardia. Riportiamo qui sotto le parole apparse sul sito del governatore lombardo.

Il Sole 24 Ore lancia l’attacco alla Giunta regionale della Lombardia: Affari e (pochi) controlli al Pirellone titola pagina 15 con una grande foto di Roberto Formigoni. Reazione tranchant dell’ufficio stampa del Governo lombardo: «A seconda di dove tira il vento della politica nazionale, la direzione del Sole 24 ORE orza la barca! E guarda caso il direttore del quotidiano di Confindustria proprio ieri aveva un appuntamento con il presidente Formigoni, appuntamento che casualmente è stato poi rimandato. Era forse impegnato a raccogliere la vecchia spazzatura su Regione Lombardia che oggi ha pubblicato?».

LE LORO FONTI “UFFICIALI”
«Credevamo – prosegue la nota – che il quotidiano di via Monte Rosa continuasse ad avere come fonti i dati ufficiali di bilancio, i rapporti di Bankitalia, gli studi dell’Università Bocconi, le analisi di studiosi qualificati, i pareri degli imprenditori lombardi. Qualcosa è cambiato, evidentemente: una paginata su conti e controlli di quella che di fatto è la prima regione italiana in prestazioni, efficienza e risparmio, cita i giudizi (immaginate quanto “sereni”) delle seguenti fonti: un anonimo, tre consiglieri regionali dell’opposizione (di cui un ex), un ex assessore alla sanità rimosso dal suo stesso partito, un dipendente regionale che ha avuto contenziosi con l’amministrazione e l’ex direttore di un “ente inutile” regionale che Formigoni ha avuto il coraggio di cancellare».

CHE GROSSA CONTRADDIZIONE
«Quanto al sistema di pagamento dei fornitori introdotto da Regione Lombardia – si legge nella nota regionale – non prova imbarazzo il Sole 24 ORE, pur di sostenere una tesi preconfezionata, a entrare in contraddizione anche con se stesso, attaccando il meccanismo che ha consentito l’accelerazione dei tempi di pagamento alle imprese e che invece era una delle priorità della Confindustria?».

LA SCHIENA DRITTA DI NAPOLETANO
«La “schiena dritta” di cui ha parlato Napoletano – è la conclusione della nota – nel suo primo editoriale di insediamento si manifesta in questi attacchi demagogici e frutto di fonti del tutto discutibili? A cosa vuole arrivare il Sole 24 ORE? C’è un mandante? O forse Napoletano si affida a giornalisti che per fare clamore e per portare avanti tesi faziose non sanno come raccogliere le informazioni?».