Femen colpiscono con una torta l’arcivescovo di Bruxelles. E lui? Se la mangia [link url=https://www.tempi.it/femen-colpiscono-con-una-torta-arcivescovo-di-bruxelles-e-lui-prendendole-in-giro-se-la-mangia-video]Video[/link]

Seconda aggressione ai danni di monsignor André-Joseph Léonard. Anche questa volta hanno interrotto un convegno, ma la sua simpatica reazione le ha spiazzate

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le Femen lo hanno fatto di nuovo. Le femministe in topless (dei cui pochi innocenti affari vi abbiamo raccontato qui) hanno di nuovo aggredito l’arcivescovo di Bruxelles André-Joseph Léonard. L’episodio è accaduto venerdì sera a Bruxelles, durante un incontro presso il collegio cattolico di Saint-Michel.
Mentre Christine Boutin, ex ministro francese e consigliere del Pontificio Consiglio per la famiglia, stava parlando, le Femen sono salite sul palco e l’hanno fasciata in una bandiera arcobaleno. Le attiviste femministe, accompagnate da estremisti di sinistra, dopo aver bloccato l’ex ministro, hanno colpito con una torta in faccia l’arcivescovo il quale, come si vede nel video, è riuscito con grande ironia a sbeffeggiarle, assaggiando sorridendo la torta.

LA PRIMA AGGRESSIONE. È il secondo episodio in cui le Femen prendono di mira monsignor Leonard. Già ad aprile, mentre teneva una lezione all’Università Ulb di Bruxelles, le donne lo avevano interrotto urlando slogan contro l’omofobia e pro matrimonio gay. Poi gli avevano gettato addosso dell’acqua santa, mentre lui, senza dire una parola, si era raccolto in preghiera.
Dopo l’episodio, il Consiglio delle conferenze episcopali europee aveva espresso solidarietà all’arcivescovo, bollando le femministe come «totalmente prive di credibilità e senso civico e in totale contraddizione con il tema del dibattito e con lo stile con cui la Chiesa cattolica si pone in dialogo in un contesto pluralista».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •