Facebook non ucciderà Whatsapp. Parola di Zuckerberg

Mark Zuckerberg chiarisce i dubbi degli utenti di questi giorni. Le due aziende non si fonderanno perché hanno due scopi diversi

Mark Zuckerberg ha chiarito tutti i dubbi relativi all’acquisizione di Whatsapp, nati in questi giorni, spiegando tutto al New York Times. L’inventore di Facebook ha detto che non può essere fatto nessun paragone tra le due applicazioni, visto che sono state pensate per due utilizzi molto diversi. Facebook serve per “sentire” amici e conoscenti, Whatsapp invece è concepito come sostitutivo dei tradizionali sms.

ALTRE APPLICAZIONI. Questo innanzi tutto per chiarire i dubbi degli utenti, allarmati di poter perdere la possibilità di chattare con i contatti. Nell’intervista si è poi parlato delle possibili innovazioni del social network, che ormai ha compiuto il decimo anno di età. “Ci sono servizi ”emergenti come Home, Paper o ogni altra cosa a cui stanno lavorando i Creative Labs che forse fra tre o cinque anni saranno allo stesso livello in cui Instagram e Messenger sono adesso. Inoltre non sarà tutto legato a Facebook, perché alcuni programmi funzionano meglio se slegati dall’identità del social network.