Enrico Mattei, il sognatore

In occasione dell’anniversario della scomparsa di Enrico Mattei, il settimanale Tempi ha dedicato, nel numero in edicola giovedì 1 novembre, un inserto speciale che ha raccontato la straordinaria epopea del fondatore dell’Eni

In occasione dell’anniversario della scomparsa di Enrico Mattei, il settimanale Tempi ha dedicato, nel numero in edicola giovedì 1 novembre, un inserto speciale che ha raccontato la straordinaria epopea del fondatore dell’Eni.

Lo speciale è scaricabile in PDF.

Di seguito trovate i tre articoli on line.

L’uomo che accese il futuro
Formò e diede fiducia alla generazione del miracolo economico. Immaginò il domani insieme a giovani preparati e irriverenti. E affidò la sua impresa a ciascun lavoratore. Così un garzone marchigiano fece di una nazione sconfitta una potenza industriale

Il metodo Mattei. Intervista a Giulio Sapelli
«Comprese il ruolo dell’industria degli idrocarburi nell’avvicinare popoli diversi. Anticipò gli eventi, incurante dell’odio che attirava la sua politica. E lasciò una grande lezione di fedeltà all’impresa»

«Assorbiremo tutti coloro che potrete darmi, tutti». L’ultimo discorso
Così, a poche ore dalla morte, Enrico Mattei dava la sua parola al popolo festante di Gagliano. «Sarà necessario che tornino molti di quelli che sono emigrati perché avremo bisogno anche di loro»