Dimenticare un amore all’epoca di Facebook, una sfida impossibile

Una ricerca californiana svela come sia difficile disfarsi dei ricordi digitali di una relazione d’amore ormai finita

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Com’è difficile lasciarsi al tempo dei social network. A dirlo non sono gli utenti di Facebook, ma una serissima ricerca dell’Università della California, che è giunta a una conclusione tanto banale quanto vera: è praticamente impossibile dire addio ai ricordi d’amore.

ADDIO? FORSE. Gli autori dello studio, Steve Whittaker e la psicologa Corina Sas, hanno analizzato i comportamenti di un campione composto da ventiquattro persone di età compresa tra i 19 e i 34 anni, tutti single. La ricerca ha evidenziato la fatica fatta da queste persone nel compiere un processo di distacco dal profilo social dell’amato. Un terzo degli intervistati, tra cui molti “mollati”, ha ammesso di non essere riuscito a rimuovere il profilo dell’ex dalla propria lista di amici.

DIRITTO ALL’OBLIO. La metà del campione ha cancellato qualsiasi cosa ricordasse i momenti felici trascorsi, salvo poi pentirsi della decisione presa forse troppo in fretta. Solo un quinto dei volontari, invece, ha ritenuto opportuno operare una selezione per decidere quali ricordi fosse meglio conservare e quali potessero finire tranquillamente nel dimenticatoio. I risultati in realtà stupiscono ben poco: la vita digitale è ricca di foto, commenti, note, status sentimentali, frasi condivise impossibili da cancellare e da cui gli utenti non riescono facilmente a separarsi. E poi cancellare il profilo dell’ex amato può rivelarsi un’arma a doppio taglio: «Se lo cancello penserà che non m’importa più di lui oppure tornerà da me perché ha capito che non vuole perdermi? E se elimino il suo profilo dai miei amici poi come faccio a scoprire se si sta già vedendo con qualcuno?». Enigmi social da perdere il sonno.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •