Concerto 1° maggio. Cinquantadue arresti per detenzione e spaccio di droghe

Sequestrati circa due chili di droga suddivisa in dosi del tipo hashish, marjiuana, cocaina, eroina, chetamina e anfetamina

Cinquantadue persone sono state arrestate dai carabinieri per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti con il sequestro di circa 2 chili di droga suddivisa in dosi del tipo hashish, marjiuana, cocaina, eroina, chetamina e anfetamina, in occasione del tradizionale Concertone del Primo Maggio svoltosi ieri a Roma.

Centinaia di Carabinieri delle stazioni e dei nuclei operativi del Gruppo di Roma sono stati impiegati, in piazza San Giovanni e nelle vie limitrofe, e nei luoghi di transito dei frequentatori della manifestazione musicale. In azione anche pattuglie in borghese tra la folla per vigilare e reprimere eventuali forme di illegalità.

Tra i 52 arrestati per droga ci sono cittadini stranieri e giovani e meno giovani provenienti da varie regioni italiane quali il Lazio, la Puglia, la Campania, la Calabria, l’Umbria, le Marche, l’Abruzzo e la Sicilia.

Sempre in materia di droga sono state denunciate altre 25 persone mentre 27 sono stati, invece, i ragazzi segnalati al Prefetto perché scoperti ad assumere droghe. Altre sette persone sono state arrestate per aver borseggiato alcuni spettatori, altri due per resistenza ai Carabinieri che li stavano controllando.