Coca-Cola cambia idea: adesso dichiara guerra alle calorie

Il colosso delle bibite gasate, forse preso da rimorsi di coscienza, ha realizzato uno spot in cui invita i clienti a consumare meno calorie e preferire le bevande light

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sembra incredibile, ma questa volta a mettere in guardia i consumatori sull’eccessiva assunzione di calorie non è un dietologo dedito al culto della proteina, bensì l’azienda numero uno al mondo nel campo delle bevande gasate, la Coca-Cola. Il colosso americano, preso da rimorsi salutisti, ha deciso di dare una sgridata ai suoi stessi amati consumatori attraverso uno spot pubblicitario.

650 BEVANDE. Una rilassante voce femminile ricorda a tutti che Coca-Cola è presente sulle tavole ormai da più di un secolo. L’innovazione non si è mai fermata e, nonostante il successo della bevanda dalla ricetta misteriosa, l’azienda ha portato sul mercato oltre 650 bevande analcoliche (in gergo, soft drink), di cui 180 a basso apporto calorico, ricordando che le altre hanno subito una riduzione dell’apporto calorico del 22 per cento. Sono state modificate anche le misure delle lattine e i formati mini, che contengono solo 20 cl di prodotto, hanno riscosso un notevole successo.

LATTINA. Coca-Cola specifica che sulle lattine compare la quantità di calorie di ogni bevanda e che l’azienda è proprietaria anche di marche di succhi di frutta e acqua. Con questi ha rifornito le scuole degli Stati Uniti, riducendo così le calorie quotidiane dei ragazzini del 90 per cento. Il filmato si conclude ricordando a tutti l’importanza dell’attività fisica, tanto cara a Michelle Obama.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •