Google+

Cina, esecuzione di massa allo stadio davanti a 7 mila spettatori: «Separatisti saranno presto impopolari come i ratti»

maggio 29, 2014 Leone Grotti

Più di 50 persone sono state giustiziate martedì scorso nella regione dello Xinjiang, dove negli ultimi mesi si sono susseguiti attentati

La Cina ha deciso di usare il pugno duro contro il terrorismo e per mostrare a tutti che fa sul serio ha giustiziato pubblicamente 55 persone, condannate a morte per diversi reati, davanti a settemila spettatori in uno stadio. Non solo, ha in seguito diffuso foto e video su tutti i giornali e televisioni locali e nazionali.

«SEPARATISTI COME RATTI». L’esecuzione di massa è avvenuta martedì nella prefettura di Yili, provincia di Xinjiang, a una settimana dall’attentato di Urumqi, quando un’autobomba è esplosa uccidendo 43 persone. Come dichiarato dal vicesegretario locale del partito comunista Li Minghui, «gli estremisti religiosi e i separatisti saranno presto impopolari come i ratti che attraversano la strada».

UIGURI DISCRIMINATI. Il governo comunista cinese perseguita e discrimina da anni la minoranza etnica uigura, prevalentemente musulmana, nello Xinjiang. Di conseguenza, attentati e disordini accadono spesso anche se negli ultimi mesi si sono susseguiti a cadenze insolitamente regolari.

RECORD DI ESECUZIONI. I condannati a morte, di cui sono stati diffusi solo i nomi, sono accusati a vario titolo di terrorismo, omicidio e separatismo. Dai nomi sembra che siano tutti uiguri. Nelle ultime settimane sono state arrestate circa 200 persone, accusate di far parte di gruppi terroristici. La Cina detiene il poco invidiabile record di condanne a morte: il numero reale è un segreto di Stato ma si crede ne avvengano diverse migliaia all’anno. Un’esecuzione pubblica come quella di martedì scorso, però, non si vedeva da almeno 20 anni.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. mariobon489 says:

    Diconoche i cinesi menano vanto della loro millennaria civiltà, che era tale quando i popoli europei vivevano in capanne di fango. Bene, se questo è il risultato della loro millennaria civiltà, mi faccio vanto di essere un barbaro troglodita.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Comfort, connettività, sicurezza e design al servizio delle aziende

L'articolo Renault presenta la gamma Business proviene da RED Live.

Pronta al debutto al prossimo Salone di Parigi, la wagon del Leone getta il guanto di sfida alle rivali premium. Con un sacco di argomenti, a cominciare dal design

L'articolo Nuova Peugeot 508 SW, cambio di rotta proviene da RED Live.

Sostituisce la Serie 6 e diventa la M più potente mai prodotta. Trazione integrale, quattro ruote sterzanti, eleganza e opulenza. Per andare veloci in qualunque condizione

L'articolo BMW Serie 8 Coupé, a volte ritornano proviene da RED Live.

In programma dal 20 al 22 luglio al Misano World Circuit, il WDW (World Ducati Week) di quest’anno si preannuncia rovente: i piloti Ducati si sfideranno in sella alla Panigale V4 S.

L'articolo The Race of Champions: la sfida tra campioni al WDW 2018 proviene da RED Live.

Sapete che il 60% delle V7 III, al momento dell’acquisto, sono richieste con almeno un accessorio montato (con prenza per quelli di ispirazione Scrambler o Dark)? Di più: per la sola V7 esistono a catalogo 200 parti speciali – fra queste ci sono ben 8 selle – mentre, se consideriamo tutti i modelli Moto Guzzi, […]

L'articolo Prova Moto Guzzi V7 III Rough, Milano e Carbon proviene da RED Live.