Batte il cuore del figlio di Carolina, la ragazza in coma dopo la sparatoria. Sarà fatto nascere [link url=https://www.tempi.it/carolina-coma-figlio-nascita-lauro-avellino-sparatoria#.Ujg77mROrt4]Video[/link]

La madre è tenuta in vita e il figlio che le cresce in grembo verrà fatto nascere. Ora si trova alla decima settimana di vita e sarà affidato a un tutore che farà le veci della madre

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il cuore del figlio di Carolina continua a battere, come si vede dal video dell’ecografia pubblicato a fondo pagina. Carolina è la giovane mamma venticinquenne in coma farmacologico ricoverata nella rianimazione dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Ieri la commissione bioetica ha acconsentito che i medici che la tengono in cura provino a fare nascere suo figlio (fra due settimane se ne conoscerà il sesso) ed è stato chiesto ai giudici del Tribunale per i minori di nominare un tutore del bambino che faccia le veci della madre.
Il bambino si trova alla decima settimana di vita e, certamente, la gravidanza sarà molto complicata, anche a causa dell’eccezionalità del caso.

Carolina è stata colpita domenica sera a Lauro (Avellino) insieme al padre, Vincenzo Sepe, di 44 anni, anch’esso deceduto. A sparare a lei e ai membri della sua famiglia con una pistola è stato Domenico Aschettino, ex guardia giurata di 40 anni, vicino di casa. Secondo le prime ricostruzioni, Aschettino voleva “vendicarsi” dopo una lite. Dopo aver ucciso, l’uomo si è allontanato per andare a bere alla vicina fontana pubblica dicendo che da quel giorno nessuno lo avrebbe più deriso. Ora è in carcere con le accuse di omicidio, tentato omicidio premeditato aggravato dai futili motivi e lesioni aggravate.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •