Si fa presto a dire “un etto di prosciutto”. Provate ad affettarlo online (in palio c’è un weekend extra lusso)

Giocate al salumiere, vincete un weekend in un posticino da sogno, con tante cose buone da piluccare. Beh, questa rubrica parla di cose buone e piaceri della vita, quindi saluta con simpatia l’iniziativa ideata da Lenti, produttore piemontese di buoni prosciutti cotti. Si tratta di questo: un videogioco d’abilità. I più bravi vincono. Non si tratta di Invasori Spaziali o cose così, ma di un vidogame sul prosciutto. Anzi, sulla salumeria.

Andate su salumiereperungiorno.socialserver.it/index.php, ed eventualmente iscrivetevi per provare. È un giochetto in cui impersonate un salumiere, verosimilmente inesperto, alle prese con un prosciutto e un’affettatrice. Non sappiamo se voi abbiate mai provato ad affettare il prosciutto a casa. Molti credono che sia facile… «Che ci vuole? Lo poggi lì, fai girare la lama e spingi avanti e indietro il carrellino». Bene: fatelo per la prima volta senza l’aiuto di qualcuno, e non taglierete un bel nulla. Oppure taglierete una fetta di prosciutto dello spessore di un hamburger, o peggio.

Sul sito web del concorso, Lenti mette a disposizione alcuni veri banconieri, ripresi da una telecamera e prodighi di consigli su come e dove mettere (e non mettere) le mani.

Tutto questo è propedeutico al giochetto vero e proprio. Registratevi sul sito, magari entrando tramite Facebook, e tentate la fortuna. Dovrete posizionare un bel tocco di prosciutto, anzitutto, decidendone l’inclinazione. Poi il computer vi chiederà di decidere lo spessore del taglio, come nella realtà. Alla fine, ecco il momento della verità: con dei cursori, dovrete “tagliare” il prosciutto virtuale, cercando di affettarne 100 grammi esatti, o comunque di avvicinarvi il più possibile a questa quantità. Il più bravo vince. In palio ci sono quattro fine settimana in un resort&spa 5 Stelle Lusso a Torgiano (Perugia), una delle capitali gastronomiche dell’Umbria. Il soggiorno è garantito nientemeno che da Alma, la scuola di alta cucina il cui rettore è Gualtiero Marchesi: i vincitori avranno la possibilità di gustare prelibatezze del posto, di cenare in un noto ristorante della zona e di partecipare a un laboratorio di cucina con l’assistenza degli chef della scuola.

E se dovesse andarvi male? Niente paura: avrete diritto a un buono per ritirare un assaggio (50 g) di prosciutto cotto, chiaramente della casa.

Non costa niente, dà qualche minuto di divertimento e consente di vincere qualcosa di bello: perché non provare? Dura fino al 14 luglio prossimo, fate in fretta.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •