Chen: «In Cina 130 mila aborti forzati e 600 mila perseguitati dal regime in meno di un anno»

Chen Guangcheng (nella foto una copertina di Tempi a lui dedicata), l’attivista cieco perseguitato dal regime e scappato negli Stati Uniti, ha testimoniato davanti alla Commissione affari esteri americana sulle sterilizzazioni e gli aborti forzati perpetrati in Cina in ossequio alla legge sul figlio unico. Chen ha consegnato una lista di ufficiali comunisti corrotti, responsabili in neanche un anno nel 2005 di 130 mila aborti forzati. «Gli ufficiali presenti in questa lista» ha detto, «in passato hanno perseguitato me e la mia famiglia. Queste persone hanno le mani sporche di sangue».

600 MILA PERSEGUITATI. In relazioni a questi 130 mila casi, «circa 600 mila persone sono state perseguitate» in un solo anno e in un’area piccolissima della Cina. Chen dubita che il Partito comunista cinese possa mantenere le sue promesse e rispettare i diritti umani come promesso più volte: «I leader cinesi sono deboli» ha dichiarato, «avevano promesso di non vendicarsi sulla mia famiglia per la mia fuga ma hanno mentito». Il nipote Chen Kegui, infatti, è stato arrestato e condannato a tre anni e tre mesi di prigione. «Gli hanno anche detto che se cercherà di fare appello, gli daranno l’ergastolo».

IL SOGNO DEI DIRITTI UMANI. «Quando il Partito comunista cinese può agire in questo modo, non mantenere le promesse fatte a me, agli Stati Uniti e al mondo intero, e quando volontariamente non rispetta accordi presi con me direttamente mentre tutto il mondo ci guardava, come possiamo aspettarci che migliorino la situazione dei diritti umani in altri paesi, prendendosi le sue responsabilità internazionali?».

TORTURE E UMILIAZIONI. Chen Guangcheng  (leggi qui la sua incredibile storia) ha passato più di quattro anni in prigione per “intralcio del traffico” e oltre due agli arresti domiciliari illegali, subendo pestaggi torture e umiliazioni di ogni tipo insieme alla sua famiglia. Il motivo per cui il regime cinese l’ha perseguitato è la sua attività di avvocato autodidatta: ha aiutato le famiglie che hanno subito aborti e sterilizzazioni forzate ad ottenere giustizia e ha passato tutte le informazioni raccolte al Washington Post, che in un articolo ha rivelato a tutto il mondo che cosa significa nei fatti “legge sul figlio unico”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •