Balla con gli ippopotami

Gadget&fashion

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si torna al privato e al culto del benessere individuale. Lo affermano le case di moda che presentano signore apparentemente “per bene” vestite con golfini semplici – ma chic – e gonne al ginocchio. Lo comprova la nuova usanza inglese d’organizzare pranzi, meeting di lavoro, ricevimenti, o cene intime, non nei soliti ristoranti, anche se di grido, ma in case private, meglio se patrizie, o altolocate. A che scopo? Per offrire uno scenario e un trattamento di classe, ma anche per evitare che gli invitati facciano incontri spiacevoli, si trovino faccia a faccia con avversari di lavoro, o siano oggetto di pettegolezzi – come normalmente accade quando gli happening si svolgono in locali pubblici. Un altro segnale arriva dall’andamento dei consumi. In questo momento, tra i prodotti più venduti ci sono gli oggetti per la casa e i prodotti per la cura personale. Recentemente, infatti, molti negozi d’abbigliamento hanno cominciato a vendere anche piccoli vasi, oggetti di design, cuscini, tovagliette da colazione, pout-pourri ai mille gusti, bacchette profumate d’incenso e cosmetici naturali. Questi prodotti servono per creare in negozio un ambiente più intimo, per aiutare il cliente a rilassarsi e magari convincerlo a spendere di più. Inoltre, sempre più marche d’abbigliamento lanciano sul mercato sia i loro prodotti per la casa, sia per la cura del corpo. Kristina Ti, marchio di costumi da donna, ha presentato Akua, la sua linea di profumi e prodotti per il corpo. “Akua della buona notte”, ad esempio, è un profumo anti-stress che unisce l’azione di aromaterapia e cromoterapia, aiuta a fare buoni sogni e assicura di poter guarire sia i mali del corpo che quelli dell’anima. E qual è l’ultimo trend in fatto di benessere? È la biodanza, una forma di riscoperta di movimenti che nascono dalle emozioni e dipendono da quattro grandi ritmi naturali: quello della tigre (forza), dell’airone (affetto), del serpente (sessualità) e dell’ippopotamo (piacere). (mcpavarini@tiscalinet.it)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •