Area Castello, il Comune di Milano fa retromarcia, e toglie le bancarelle

Meno bancarelle più cultura, Palazzo Marino cambia idea sull’organizzazione della nuova area pedonale all’ombra del Castello Sforzesco

Palazzo Marino ci ripensa, e dice basta alle bancarelle in piazza del Castello Sforzesco. Il Comune ha infatti ricevuto pesanti critiche sia dai residenti che dai cittadini che passavano dalla nuova zona pedonalizzata, di fronte all’Expo Gate in Cairoli. A una prima occhiata si poteva scorgere degrado, rifiuti ovunque, tanto rumore. Insomma, un disastro, rispetto a quello che era stato preventivato dall’amministrazione.

TROPPO DEGRADO. Con l’inizio dei Mondiali, il 12 giugno, verrà installato un maxi schermo per permettere a tutti di vedere la Nazionale in Piazza, ma una volta terminate le partite, l’area cambierà. Meno bancarelle, più cultura, dicono dalla Giunta. “L’area pedonale ospiterà eventi diversi da quelli visti questo mese”, dice l’assessore Maran. Gli eventi culturali verranno organizzati in collaborazione con la Triennale, che dista pochi metri dalla piazza. “L’area pedonale dovrà ospitare strutture poco invasive e solo nel weekend e per brevi periodi iniziative a carattere commerciale, che dovranno garantire un alto standard qualitativo”. Esattamente il contrario di quello che è successo in questo primo mese di chiusura al traffico.