Google+

Al Rashed smaschera dall’Oriente gli estremisti islamici d’Occidente

aprile 26, 2007 Colombo Valentina

«Certamente non tutti i musulmani sono terroristi, tuttavia è con dolore che affermiamo che la maggior parte dei terroristi nel mondo sono musulmani». Questa frase, scritta all’indomani della strage di Beslan, il 3 settembre 2004, in un editoriale sul quotidiano arabo internazionale Asharq alawsat, ha fatto il giro del mondo. L’autore è Abd al Rahman […]

«Certamente non tutti i musulmani sono terroristi, tuttavia è con dolore che affermiamo che la maggior parte dei terroristi nel mondo sono musulmani». Questa frase, scritta all’indomani della strage di Beslan, il 3 settembre 2004, in un editoriale sul quotidiano arabo internazionale Asharq alawsat, ha fatto il giro del mondo. L’autore è Abd al Rahman al Rashed, ex direttore del suddetto quotidiano e attualmente direttore della televisione satellitare araba al Arabiya. Si tratta di uno dei più accaniti nemici dell’estremismo islamico. Non a caso è irraggiungibile, irreperibile per motivi di sicurezza.

Di recente ha scritto un altro editoriale infuocato contro gli estremisti islamici. La domanda che si pone al Rashed è la seguente: «Perché gli islamisti che predicano l’odio contro l’Occidente continuano a vivere in Occidente?». Tre gli islamisti, uno dei quali ci riguarda da vicino, che vengono citati nell’articolo: «Il denominatore comune tra Abu Qataba, attualmente in carcere in Gran Bretagna, Osama Nasser, rapito a Roma, e Omar Bakri, fuggito da Londra, è che tutti vogliono vivere in Occidente, non nella loro terra d’origine. L’imam Abu Omar, rapito dalla Cia e riportato in Egitto, chiede a sua volta di ritornare a Milano, la città della moda, ed esige addirittura un risarcimento in denaro». La risposta è tanto semplice quanto amara e dovrebbe fare riflettere i governi occidentali: «È incredibilmente ovvio che tutti e tre godono dei benefici del governo che disprezzano: esigono aiuto economico, sicurezza, stato di diritto, giustizia e libertà d’espressione che questi governo offrono. Non è il massimo dell’ipocrisia? (.) Si tratta di predicatori d’odio estremisti che vivono in Occidente e incitano i musulmani in Oriente contro le nazioni occidentali. (.) È disgustoso vedere scrittori che denunciano le azioni dei governi occidentali, i quali vogliono liberarsi di questi estremisti rispedendoli a casa». Il direttore di al Arabiya ha cercato di aprirci gli occhi. Chissà se qualcuno avrà il coraggio di ascoltarlo, prima che sia troppo tardi. valentina.colombo@imtlucca.it


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.