Google+

«Usa via dall’Afghanistan nel 2014? Scoppierà la guerra civile»

maggio 3, 2012 Daniele Ciacci

Intervista a Fausto Biloslavo (Giornale): «Lasciare tutto in mano all’esercito afgano non è una speranza ben riposta».

L’immagine di Barack Obama che scherza con l’esercito americano in Afganistan ha fatto il griro dei media di tutto il mondo. Il presidente Usa è andato in trasferta – nascosta nella massima segretezza, svelata via Twitter e smentita per paura di attentati – in occasione dell’anniversario della morte di Osama Bin Laden, portando con sé una notizia imprevista: entro il 2014 le truppe americane di stanza in Afganistan torneranno a casa. «È una scelta elettorale, le presidenziali americane di novembre si avvicinano» afferma a tempi.it Fausto Biloslavo, giornalista del Giornale.

E perché si è recato a Kabul?
Non c’era altra scelta: troppo facile dopo più di dieci anni di guerra risolvere tutto con un discorso da dieci minuti in televisione. È vero, un anno fa ha ucciso Bin Laden ma, come ho detto più di una volta, ammazzare il fondatore di Al Qaeda non risolve il problema dei talebani e del terrorismo. Anzi. E comunque gli americani hanno sì ucciso il mandante dell’attacco dell’11 settembre, ma a dieci anni di distanza, con una lunga serie di scoperte, dichiarazioni e ritrattazioni. Chapeau a Obama, che finalmente ce l’ha fatta. Ma adesso?

Finirà come in Iraq, dove le vittime degli attentati continuano a crescere?
Sinceramente, ci metterei la firma se in Afghanistan andasse come in Iraq. Certo, anche lì non si vive una bella situazione. Attentati contro i cristiani e i curdi sono all’ordine del giorno. Ma in Afghanistan la missione di pace americana rischia di avere una conclusione ben peggiore. Ricordiamoci che è in guerra da trent’anni, quando fu invaso dalle truppe sovietiche. Da lì in poi, lo Stato è stato minato dalla guerra civile. Gli interventi militari della Nato sono stati inconsistenti e adesso si vuole lasciare tutto in mano all’esercito afgano: non mi sembra una speranza ben riposta. Nel momento in cui vanno via le truppe occidentali, la guerra civile esploderà con ancora più forza. E il disimpegno occidentale sarà stato più dannoso dell’impiego dell’esercito.

Si può trattare con i talebani?

Si può anche farlo ma non mi pare che ad oggi ci siano le condizioni. Il presidente Obama ha affermato che vuole intrattenere rapporti con i talebani per garantire la vivibilità nel paese. Eppure, l’ultima notizia di quelle zone travagliate parla di alcuni responsabili dell’intelligence americana fucilati sul confine Pakistano perché volevano trattare con Kabul.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana