Google+

Unioni civili. Ruini: «Problema gravissimo per l’umanità e per l’Italia»

maggio 18, 2016 Redazione

«Equiparare al matrimonio le unioni tra persone dello stesso sesso significa stravolgere dei parametri fondamentali, a livello biologico, psicologico, etico»

Dopo Bagnasco, Ruini. Ieri il presidente della Cei era intervenuto molto duramente contro la legge sulle unioni civili e oggi, tramite un’intervista al Corriere della Sera, il cardinale Ruini ribadisce il giudizio del suo successore alla guida della Chiesa italiana.
«Il mio giudizio è decisamente negativo», esordisce Ruini. «Equiparare al matrimonio le unioni tra persone dello stesso sesso significa stravolgere dei parametri fondamentali, a livello biologico, psicologico, etico, parametri che fino a pochi anni fa tutti i popoli e tutte le culture hanno rispettato. È quindi un problema gravissimo, per l’umanità e oggi per l’Italia. È anche un problema per la Chiesa, per il semplice motivo che la Chiesa non può disinteressarsi del bene della gente».

APPOGGIO AL FAMILY DAY. La sintonia tra Ruini e Bagnasco è totale. L’attuale presidente Cei, ha infatti detto ieri che «l’utero in affitto sarà il colpo finale» e per Ruini queste sono «parole di verità», che fanno «luce su varie illusioni e anche mistificazioni. Già adesso si stanno moltiplicando le sentenze giudiziarie che legittimano le adozioni e purtroppo non ci sarà bisogno di attendere molto per qualche pronunciamento europeo che, a parte il nome, parifichi del tutto le unioni civili al matrimonio».
Ruini parla poi della posizione dei vescovi che «non hanno taciuto» e dei laici che, sia in parlamento sia nelle piazze – il riferimento è certamente al Family Day – hanno fatto sentire la loro voce. A loro, dice Ruini sgombrando il campo da qualche polemica, i vescovi hanno fornito un «indubbio appoggio»
E ora, che fare? Per l’ex presidente Cei bisognerebbe intervenire sulla legge cambiando alcuni punti «o almeno integrarla con altre norme che impediscano le derive peggiori. Giuristi di grande competenza hanno formulato varie proposte, ma serviranno a poco se non c’è la volontà politica di approvarle».


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

86 Commenti

  1. Sebastiano scrive:

    Beh, sull’«indubbio appoggio», qualche dubbio ce l’avrei.
    Me l’avrebbe fatto venire mons. Galantino. Magari può chiedere lumi a lui.

    • biasini scrive:

      Galantino, quello della uscita : il governo avra’ pure le sue ragioni…., riferendosi non alla grave qestione morale, ma al voto di fiducia?. Io di dubbi non ne avrei. Del resto se Bergoglio avesse detto NO alla legge, Alfano & Co se la sarebbero fatta sotto e la legge non sarebbe passata. Non credo ci sia altro da aggiungere. Bastava parlare PRIMA e non, gesuiticamente, dopo

  2. Susanna Rolli scrive:

    Non ho letto l’articolo, ma la foto mi piace. Son forti, quei due -mi consentano:” Attenti a quei due!”.

  3. BluProfondo scrive:

    Intrusioni a più non posso, non solo politiche. Biologia e psicologia sono materie indipendenti della religione. Se i progressi nella comprensione della biologia umana e della psicologia cozzano con la religione è quest’ultima che si adatta se ne vuole parlare. Lo abbiamo già visto con l’evoluzione, con l’astronomia e il pari valore intellettuale tra uomo e donna.
    L’argomento del “non si è mai fatto” non è un argomento: il voto alle donne è una novità moderna, quindi è sbagliato?
    Il problema è gravissimo, è vero. Gravissimo che la Chiesa si ostini a negare una realtà così evidente come l’opportunità e la giustizia, biologica, psicologica, etica e sociale del riconoscere le unioni civili.
    L’utero in affitto è sbagliato, ma non cosa c’entra? Si faceva anche prima. E’ un prodotto della tecnica, ma tocca a noi decidere tra centrali e bombe atomiche.

    • Toni scrive:

      BluProfondo alias Shiva 101 alias BuioNero alias NeuronePovero. E’ da tempo che non ti leggo. Ti ricordo quello che sei: Sei un ignorante assoluto. Con la “religione è una filosofia” ti avrebbero bocciato anche nella peggiore scuola pubblica. Farnetichi di argomenti (astronomia, bologia, ecc) di cui non sai una beneamata mazza attribuendo a bestioni della tua qualità la paternità del progresso. Caro bestione , per dirne una, il voto alle donne devi dire grazie a De Gasperi ma in quella testaccia dubito che una qualsiasi informazione smuova qualcosa. .

    • andrea udt scrive:

      Bluprofondo..

      Non capisci una cosa: l’ “ellegbtismo” e’ una religione. Non c’è nulla di scientifico ma solo molti dogmi sociologici che vogliono imporre.

      Si, imporre: l’educazione sessuale e la morbosa attenzione alla sessualità dei bambini serve a questo.

      La Scalfarotto serve a questo: con l’omofobia non c’entra una mazza, serve solo a sbattere in galera e rieducare chi non è d’accordo con la arbitraria rivoluzione antropologica che vogliono imporre a tutti.

      Le unioni civili non servono per dare diritti, ma sono il trampolino per il passo finale: un figlio si può concepire “psichicamente”, il come e’ un dettaglio tecnico (vedi codice etico famiglie arcobaleno).

      Il disagio che i ragazzi potrebbero avere per la negazione di un padre o una madre, il disagio che potrebbe avere per prendere coscienza di come e’ stato concepito non è mai stato indagato in 40 anni di studi.

      Mai. Se non credi a me studiateli per conto tuo.

      La loro risposte sono andare nelle scuole e imporre le favole dei pinguini innamorati e se sei perplesso sei omofobo. Se nascono problemi e’ a causa dei cattofascioomofobi.

      Ma ti sta bene? E’ Ruini il problema?

  4. marina scrive:

    La religione non è qualcosa che non c’entra col mondo e con la vita, c’entra eccome, altrimenti sarebbe una teoria, una semplice ed inutile filosofia. Esistono leggi non create dall’uomo che l’uomo è tenuto a rispettare, se non vuole distruggere la vita stessa. Distruggiamo il concetto stesso di famiglia e vedremo presto che razza di società ne deriverà.La Chiesa non nega l’evidenza dell’omosessualità, ma dice per esempio che due omosessuali non fanno una famiglia.

    • stefania scrive:

      Vuol dire che pensano male, mi dispiace. Capito troll?

    • BluProfondo scrive:

      La religione è una filosofia. Si declina in moltissimi modi e in culture diverse. Non si basa sull’ovviamente vero, per definizione, altrimenti non ci vorrebbe la fede per credervi. In passato non negava l’evidenza della donna, ma ne discuteva l’origine (costola?) e ne assumeva la subordinazione al maschio. La religione ha l’ambizione di dire cosa sia sbagliato o giusto, ma abbiamo già visto in passato che può sbagliare, quindi se per avere ragione deve ricorrere a biologia, psicologia o perfino alla politica, è la religione che dovrebbe porsi delle domande sulla sua consistenza.

      • Giannino Stoppani scrive:

        “La religione è una filosofia.”
        E il somaro è un nobile animale, che quando raglia sa quel che dice.
        Almeno lui.

      • marina scrive:

        Dillo a chi per la sua fede ci ha rimesso la vita che l’ha fatto per “una filosofia”! Mi sembra che ci sia molta superficialità nel parlare di religione, ma soprattutto poco rispetto. E’ ovvio che non tutto è comprensibile altrimenti non servirebbe la fede, ma che significa? Si può fare esperienza di qualcosa anche senza vederla di persona e anche la ragione ci aiuta in questo. Io non considero tutte le religioni allo stesso modo, non sono affatto tutte uguali. Se lo fossero, allora sì sarebbero delle filosofie, delle semplici ideologie su cui discutere a tempo perso. Aderisco ad una e per me è quella vera. In quanto alla Chiesa, vive nella storia e ha fatto un lungo percorso, confrontandosi con la mentalità del tempo, a volte in modo accidentato, anche con errori, ma su alcuni principi che continuo a considerare “non negoziabili” non può e non deve adattarsi al mondo, per il bene e la sopravvivenza del mondo stesso. Ci sono dei riferimenti ben precisi nei testi sacri e nella sua lunga e quasi incredibile tradizione che non si possono disconoscere per nessun motivo.

        • Giannino Stoppani scrive:

          Marina, se provi a spiegare a un ciuco che il cristianesimo è quanto di più lontano esista da una “filosofia” perché in definitiva si tratta di credere alla storicità di un fatto (1Corinzi 15,17) e di incontrare una Persona viva e intraprendere un cammino insieme a Lei, non perdi tempo, perché il ciuco è un nobile animale che capisce perfettamente quel che gli serve di capire per seguire la volontà del suo creatore.
          Se invece provi a spiegarlo a chi è intento all’osservazione del proprio ombelico poiché convinto che intorno ad esso si muovano ” il sole e l’altre stelle”, secondo me perdi tempo.
          Ma speriamo di no.

          • Franco scrive:

            Rispondo a Mario usando il linguaggio semplice e significativo dei veneti: “Poro omo: pulisete la boca!” che letteralmente si traduce in povero uomo nel senso che è incapace di comprendere le cose che contano nella vita e che prima di aprire la bocca dovrebbe, metaforicamente, pulirsela .

          • Giannino Stoppani scrive:

            Che ti dicevo, Marina?
            Col ciuco c’è più sugo.

            • Toni scrive:

              Se io mi taglio le tasse ognuno può tagliarsi le tasse per capriccio per ogni cosa che non gli aggrada. Ci sarebbe quello che non vuole pagare perché è contro le cure ai malati terminali, o per sostenere le la famiglie down. Chi applicherebbe il fai da se creerebbe un danno a tutti anche ai veri malati. Chi paga le tasse sanitarie lo falo fa per la sincera intenzione di curare le persone. Punto

              Io se vado in un ospedale ci lavorano pure persone che non praticano aborti, Cosa ho da imputare ad un cardiologo in tema di aborto?

              Poi non posso trattare tutti da assassini dato che si è operata un cultura per decenni, un lavaggio del cervello, che si è banalizzata la vita al punto che chi compie un atto così spregevole non è consapevole di quello che fa.

              Tu non sei coerente e continui a ragliare .

            • To_ni scrive:

              Mario
              Ma che vuoi sentire?
              Ieri sono stato in un padiglione di oculisti, dovevo imputargli l’aborto?
              La maggioranza dei medici che conosco non praticherebbe mai un atto cosi insulso. Convintamente.

              Quando pago le tasse le pago per curare le malattie, ed è l’unica intenzione. qualsiasi riduzione (comunque calcolata) determinerebbe un riduzione nelle prestazioni di tutte le vere malattie facendo una cosa ingiusta nei confronti dei veri malati. Anzi una improvvisata “riduzione” non avrebbe nessun riflesso diretto sull’aborto, con la conseguenza, tutt’altro che pellegrina, che eventuali carenze verrebbero colmate favorendo aborti e non cure per i malati terminali (capisci che non sai ragionare?) .
              ma non solo, un comportamento fai da te, offrirebbe il fianco ai vari fai da te che soggetti raglianti troverebbero come imput per portare avanti i loro abominevoli impulsi. Vuoi esempi: “riduzione” per evitare spese inutili su malati terminali per spingere all’economica eutanasia, risuzione per non favorire la nascita di bambini down, riduzioni sulle scuole paritarie.

              Lascia stare la “Persona” … per farti sentire il tuo raglio basta poco.

              • Toni scrive:

                Non stai rispondendo a quello che ti ho detto e speri che alzando il livello sonoro del ragliare puoi avere qualche ragione.

                Io se vado a curarmi il cuore non favorisco l’aborto… capito deficiente al cubo?

                Se io pago le tasse faccio per curare le malattie, non pagarle non significa che danneggio l’aborto, anzi conoscendo canaglie della tua stazza probabilmente peggioro la situazione (perché trovereste i soldi STORNANDOLI da altre finalità ).

                L’aborto si combatter nel quotidiano, negli ospedali, cercando di dissuadendo medici, infermieri e le persone che incontri a non fare un atto cosi biasimevole.

                Fai paragoni con la Germania nazista dei di te che meriteresti tre giorni di pedate. Io non ho costruito nessun lager. Cretino, gentaglia come te hanno trasformato l’ospedale e con esso il concetto di salute.

                Tu ti firmi “Mario” è sei nell’anonimato. Cretino (2) la coerenza l’hai nel cxlx. l’unico posto in cui credi

                Non ti ho dato dell’animale … sei peggio (il ciuco sa stare al mondo).

                Se non fossimo nell’anominato, te la faresti addosso. Vieni a messina, metttiti sotto il gallo… del campanile del Duomo. Cretino :-)

                • Toni scrive:

                  Se il mio italiano fa schifo… è solo perché voglio :-) che ti somigli .
                  Imbecille … Mario… il coerente.

                  • Giannino Stoppani scrive:

                    Guarda caro che dirti e/o darti il fatto tuo è l’espressione più alta e nobile dell’amore cristiano.
                    Unicuique suum…

                  • Toni scrive:

                    Caro Mario

                    anche se ti senti scaltro presenti tratti da miserevoli dato che ti presenti qua tutto ironia sulla “Persona ” ben sapendo che è quanto di più prezioso esiste per un cattolico.
                    Ed io, l’ho già detto, non sono un buon cattolico, non offro l’altra guancia nel senso che più piacere agi arroganti e presuntuosi. Rispondo con educazione agli educati altrimenti cambio d’abito.

                    Per il resto (l’aborto) te l’ho spigato e rispiegato, e non l’hai capito perché sei peggio di un … ciuco. E siccome insisti ti moltiplico per 2 quello che ti ho scritto.

                    Torna quando vuoi, con l’ennesima fesseria.

  5. Aldo scrive:

    Eeeeehhhhh addirittura un “problema gravissimo” e niente po po di meno che per “l’umanità” e “l’Italia”, e io che credevo che problemi gravissimi fossero cose come la pedofilia, la povertà, la pena di morte, la vendita d’armi, la fame nel mondo, e altre cosucce come queste, che però rispetto alle “unioni civili” non sono niente.

    • Toni scrive:

      C’è un “male” umano che è pericolosissimo: un tipo di persona che non ha fame, anzi è sazio di tutto ma vorace di ogni cosa che gli mettono d’avanti. Che se gli dicono che la “famiglia” è un pregiudizio accoglierebbe ogni accozzata umana. Che strumentalizza la pedofilia ma appartiene ad un branco umano che celebra autentici profeti della pedofilia (Da Sarte a a Mieli). Che avalla il nuovo schiavismo dell’utero in affitto o che , per la deformazione mentale inculcata, fa di due pesi due misure (utero in affitto brutto in Russia, civile in California).
      Altro che “pena di morte” e “vendita d’armi” è un morto vivente … uno zombi alla walking dead che divora tutto senza sapere il perché.

      • Goberto scrive:

        In pratica svicoli per non rispondergli

        • Toni scrive:

          In pratica non capisci: In te c’è tutto, pure il pedofilo.

          • Toni scrive:

            Per correttezza: mi riferisco al pedofilo civile che combatte una battaglia di libertà dal pregiudizio avversa al sesso tra consenzienti adulto – ragazzo. Perché è sempre civile il vostro modo di profumare la pupu.

  6. marina scrive:

    Giannino, avevi ragione!

  7. Toni scrive:

    Sei, il più ignorante di tutti, con qualsiasi nome ti presenti. Senza nessuna dignità ed osceno chiami “autoritari e violenti” chi, per amore tuo, ti mette d’avanti allo schifo che produci.

    • paolab scrive:

      t’oni, f’attene un’a r’agione. l’e un’ioni c’ivili s’ono l’egge. (e davanti si scrive senza apostrofo, lo dico per amor tuo che produci orridi scritti).

      • Susanna Rolli scrive:

        Toni orridi scritti? Ah! AH!…chi Toni vai leggendo, scusa, Toni e la cumpagnia de sèt e mèz?

      • Giannino Stoppani scrive:

        Ecco, bravo Paolab, ora, se vuoi, puoi seguitare ad assecondare codesta tua inusitata inclinazione ad erudirti consultando un bel libro di educazione civica delle medie, così magari t’accorgi (coll’apostrofo) d’aver scritto la solita bischerata, visto che la legge sulle cosiddette “unioni civili” a tutt’oggi non è stata ancora promulgata.

        • paolab scrive:

          caro giannino, ripassi dal via. la legge approvata dai due rami del parlamento è legge. in attesa di promulgazione e di pubblicazione (si chiama “fase di integrazione di efficacia”). ma legge è. con molta soddisfazione e molti apostrofi.
          toni, l’ho presa un po’ in giro perché lei dà dell’orrido agli altri ma ha poca autocritica sulle orridezze sue. quanto alla mia ignoranza, naturalmente è più che possibile. invece l’accusa di mala fede la respingo (a lei l’onere della prova). capisco che possa inquietare vedere che le persone e le coscienze possano arrivare a conclusioni diverse dalle sue, ma così va il mondo. e io non sputo su niente e nessuno, a differenza sua direi…

          • Toni scrive:

            A me gratifica apparirti orrido.

            L’onere della prova ?

            Te ne offro uno: “Ma anche oggi Gesù piange. Perché noi abbiamo preferito la strada delle guerre, la strada dell’odio, la strada delle inimicizie. Siamo vicini al Natale: ci saranno luci, ci saranno feste, alberi luminosi, anche presepi … tutto truccato: il mondo continua a fare la guerra, a fare le guerre. Il mondo non ha compreso la strada della pace ….

            Leggi di Più: Hadjadj: «Riscopriamo virilità del cristianesimo» | Tempi.it
            Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook”

            volevi dimostrare che la posizione del papa sulla guerra erav da “arcobaleno”.

            L’Omissione ? ” Interpellato anche sulle tante vittime cristiane in Iraq Papa Francesco ha osservato «sì ci sono le minoranze cristiane, ci sono i martiri, ci sono tanti, ma qui ci sono uomini e donne, minoranze religiose e altri, e tutti sono uguali davanti a Dio. Fermare l’aggressore ingiusto – ha spiegato il Papa – è un diritto dell’umanità, ma è anche un diritto che ha l’aggressore di essere fermato perché non faccia il male». ”

            Sei in malafede? Si, perché avere una idea corretta su cosa intende il papa era estremamente facile.

            Vuoi altri oneri della prova? Sono a disposizine

          • Toni scrive:

            Cara Paola, ti ho risposto ma mi moderano. Ho riportato un copia ed incolla di una nostra vecchia discussione dove traspare chiaro il tuo modo d’operare. Se poi non ti basta, ti porto altri esempi. Sei in mala fede? una propagandista? una finta cattolica? Si, ne sono sicuro.

            Sull’orrido … ho scritto molto semplicemente che mi lusinga appariti tale.

            Non mi inqueta che arrivi a conclusioni diverse dalle mie, solo mi fa senso che ti presenti da cattolica e ti metti sotto i piedi il vangelo. Avrei più riguardo per te se la smettessi con questa pantomima. Sei l’equivalente di Nino, il padre di famiglia, che non ha idea di cosa è una famiglia ma si svena per i giosi in tutte le salse.

          • Giannino Stoppani scrive:

            Il signor Paolab ci ha dato prova di saper pure consultare wikipedia se c’è bisogno.
            Auguriamoci dunque che continui ad erudirsi e che possa scrivere meno bischerate in futuro.
            Sulla sua auto-proclamata buona fede direi che… basta leggere.

            • paolab scrive:

              caro giannino, mi chiamo paola, quindi se mai signora. se lei mi fa una critica, io vado a controllare caso mai lei avesse ragione (le avrei anche messo il link del sito, ma mettendo i link non pubblicano i commenti). ho verificato ed era come dicevo io. o forse ritiene che il fatto di mettere in dubbio un proprio pensiero e andare a verificare, dove possibile, la sua esattezza o il suo errore sia un cattivo metodo? se la pensa così, capisco molte cose del suo modo di argomentare.
              caro toni, lei mi attribuisce cose che non ho mai scritto. se deve provare qualcosa, lo provi usando ciò che scrivo. io non giudico la sua fede (a differenza sua. ha mai letto il vangelo di matteo? «Non giudicate, per non essere giudicati; perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati». io l’ho scelto come lettura al mio matrimonio). mi permetto però di non essere d’accordo con le sue posizioni. dopo di che non sto a ripetere che questo è uno dei luoghi (fisici o virtuali) in cui vedo più spesso in atto la ferocia. solo che non ve ne accorgete.

              • giovanna scrive:

                “paolab”, bellina, sei tu che ti sei presentata come cattolica e poi ti sei rivelata tutt’altro, ti sei presentata come una signora con la puzza sotto il naso e poi ti sei rivelata la solita rozza ca fona, ti sei presentata come una fine intellettuale con amici all’estero e poi ti sei rivelata in breve come l’igno rante copia e incollona reclusa nella sua cameretta.

                La stessa commedia la reciti coi nick con nome e cognome, che presenti con prosopopea per poi rivelarli della serie horror “shiva” del binario morto.
                Ognuno si diverte come può e tu non hai altro divertimento nella vita, evidentemente.

                Non mi stupisce più che ci siano persone disadattate e sole che passino il tempo a imbastire queste commedie per passare il tempo, ho capito che c’è una voragine di disagio psichico che si riversa sul web…quello che mi stupisce è che persone buone e sincere e leali, ti diano ancora corda, trollona. questo proprio non lo capisco, nemmeno con tutta la mia buona volontà.

                A mio parere, ti si può solo compatire, o indicarti cure adeguate, una compagnia umana in carne e ossa che ti stia accanto , di sicuro non si può argomentare con chi passa il tempo prendendo il prossimo per i fondelli.

              • Toni scrive:

                Cara Paola,

                mi cerchi una prova . Te la do immediatamente senza bisogno di ulteriori approfondimenti: Prendi il passo del vangelo di Matteo che hai letto, il non giudicare (greco “krinein” ovvero separare, setacciando o vagliando) indica l’atteggiamento del moralizzatore di si fa Dio rispetto al prossimo magari dimentico della trave nel suo occhio e la pagliuca in quella degli altri. Paolo giudica Corinto colpevole di fornicazione, e Pietro accusa Anania e Saffira di menzogna. Quindi puoi giudicare in presenza di bestemmie, menzogne ed oltraggi altrimenti mi devi sostenere che i due Santi sono peccatori. Deduci che puoi giudicare in presenza di citazioni deformate, accuse evidenti ed infamanti che offendono la semplice “verità” delle cose. Tu di fronte ad offese di questo tenore, che abbondano in questo sito, NON HAI MAI SPESO UNA PAROLA (DICASI UNA E TI SFIDO A PROVARE IL CONTRARIO), ma hai solo ed esclusivamente ghermito i cattolici. Non ti sei curata una volta di chi viene sputando qui senza ritegno su tutto quello che una Chiesa (con i peccati che ha potuto commettere) ha fatto di bene al mondo. Mai una volta rivolta da te a chi a “giudicato” l’intera Chiesa pedofila facendo presente le persone meravigliose, gentili e generose che vivono l’imitazione i Cristo con sacrificio della loro vita. In compenso hai “giudicato” me, Giannino, Giovanna, Eques, Raider e tutti quelli che affrontando quasi quotidianamente una smisurata insolenza.

                Complimenti per come leggi il Vangelo di Matteo.

                • Toni scrive:

                  Ohhhhh scusa il mio abominevole italiano . Tanti errori che ti faranno inorridire.
                  Preciso solo questo : “Mai una volta una * parola* rivolta da …. “

              • Giannino Stoppani scrive:

                Ma caro Paola “se mai signora”, io ho testualmente scritto che “la legge sulle cosiddette “unioni civili” a tutt’oggi non è stata ancora promulgata.”
                E in cosa avrei fallato nel fartelo notare con riferimento ai tuoi ancora inopportuni sghignazzamenti e sberleffi grammaticali?

                • paolab scrive:

                  caro giannino, ha fallato nell’intendere che in quanto non promulgata non fosse legge. invece essa lo è.
                  caro toni, capisco che lei non colga il senso del passo di mt. diciamo che si vede a occhio nudo. per esempio non capisce la differenza tra vagliare un atto, un’idea, un’opinione e giudicare le persone: qui su questo blog, la pratica di giudicare le persone (che spesso prende la forma dell’irrisione, dell’insulto, del dileggio ecc.) è molto diffusa. sono sicura che conosce qualche sacerdote che possa aiutarla a comprendere meglio il passo suddetto. (lo dico senza superbia, eh. a me l’hanno spiegato e tendo a tornarci su).

                  • Toni scrive:

                    Cara Paola,

                    ho l’impressione che tu il vangelo lo vedi raramente. Anche se confusamente (scrivo veloce e spesso non rileggo) ti ho dato spunti nel precedente post che ti dimostrano che il giudizio è lecito se d fronte ti trovi propagatori consapevoli (perché spesso lo sono) di menzogne. Ed il senso che attribuisci tu non solo di comodo, ma anche parziale.
                    Il “passo” l’ho discusso con preti, supportato da Sant’Agostino e da San Cristoforo (che scrisse un commento a S. Matteo). Esiste un altro passo nel vangelo di Giovanni 7,24 “Non giudicate secondo le apparenze; giudicate con giusto giudizio!”. Credo che hai molto da approfondire e mi permetto di suggerire … senti pure qualche altro prete.

                    E’ vero che ho delle reazioni, ma sono difensive contro chi spesso sente il bisogno di entrare in una discussione a gamba tesa con ogni volgarità, blasfemia e razzismo morale. Quindi esprimo delle emozioni d’impulso.

                    Ma sfuggi sempre alla questione principale: sai dire una parola cattolica a chi viene qui a sputare? O vedi solo me e Giannino o Giovanna? Nulla alle nefandezze di Shiva101? Nulla a quel Luca che accompagnerebbe il figlio depresso in Svizzera, non per comprare cioccolatini? Nulla ai blasfemi che circolano ai a bizzeffe? Nulla a chi accusa e nega alla Chiesa ciò che a fatto di bello per l’umanità? Nulla a chi nega la generosità di chi va a servire gli ultimi … gli intoccabili per miseria presenti nel mondo?
                    Guarda, ti prometto che se ti vedo dare l’esempio con qualcosa di sincero, nulla di erculeo, ti chiederò scusa per il reputarti una propagandista arcobalenata che scrive semplicemente per far passare l’idea che si può cristianamente avallare i matrimoni gay (permettimi: il tuo prete ti a spiegato qualche passo del Vangelo relativamente a quest’argomento?). Ma fino a quel momento, abbi il buon senso di tacere e non provocare disappunto a chi non puoi che apparire, per rispetto della verità, come una delle tante bugiarde/i (insolente nonostante i toni pacati) . Qui abbiamo avuto una abortista di primo livello (Filomena) che si è finta la madre di due gemellini (scoperta perché si è confusa per via della “verità” che le bugie hanno le gambe corti) felice dei corsi gender a Trieste. Ho spesso sospettato che tu sei Filomena evoluta in “Paola la cattolica”.

                    • Toni scrive:

                      …Ed il senso che attribuisci tu è* non solo di comodo, ma anche parziale…

                    • paolab scrive:

                      caro toni, la chiesa è grande, tanto che sia io sia lei sentiamo di esserne parte. eppure, quanto sembriamo lontani… vede, il senso di mt non può dover essere spiegato andando a cercare in giro per le sacre scritture passi che lo contraddicono. il senso è palese: significa che non possiamo pensare di conoscere il cuore del nostro prossimo perché solo dio lo conosce. questa è la ragione per cui non si può giudicare le persone. se ne possono giudicare le parole e le azioni. così io posso avere un giudizio diverso dal suo sulle cose e posso anche giudicare sbagliato ciò che lei dice, ma – per esempio – non mi permetterei mai di giudicare la sincerità della sua fede. al contrario di quanto lei fa e continua a fare con la mia. del resto, come faccio a parlare con lei quando lei non riesce nemmeno a riconoscermi la mia identità? se la sua paranoia è così forte, che posso farci io? dopo di che sì: sulle unioni omosessuali sono favorevole. mi discosto su questo (e su altre cose) dalla posizione ufficiale della chiesa. (e tuttavia c’erano perfino dei vescovi al sinodo su posizioni analoghe, quindi, insomma non è che l’idea sia del tutto peregrina…). in ogni caso per essere cattolici basta aderire al credo e praticare i sacramenti. sul resto (come dice il catechismo stesso) c’è il supremo tribunale della coscienza. sul quale, di nuovo, non c’è da giudicare. quindi, discutiamo pure, ma non dovrebbe ritenere che ci sia sempre uno e un solo modo per vedere le cose. il padreterno ha fatto il mondo a colori, non in bianco e nero.

                    • giovanna scrive:

                      Ma certo, Toni, chi altri se non la trollona si può presentare in una discussione dopo giorni che è cominciata ?
                      Dai, si vede pure che la paolab ha perso tutto il suo aplomb fasullo, anche se DOPO ha cercato di recuperarlo.
                      E non hai notato tutta la sua chiacchiera sugli in sulti che qui si sprecano, quando è solo alla trollona che vanno le nostre reprimende ?
                      Chi difenderebbe mai la trollona, se non la trollona ?
                      D’altra parte, come hai notato anche tu , una che punta il dito su di noi, quando ci sono fior di loschi figuri che spuntano come funghi e vengono addirittura censurati per la loro sguaiataggine, non può che essere solo e sempre la trollona !

                      Ma, scusa se mi ripeto, sarà un gioco di società o qualcosa di simile, che ti porta ad interagire con una persona così evidentemente di sturbata ?
                      Come fai a parlare con una persona così palesemente fuori di te sta , con tutta queste girandole di identità.
                      Solo qui ha usato : bluprofondo, paolab, mario, maria, aldo, goberto…
                      E’ mala ta, Toni, lo vuoi capire ???
                      Parli con una pa zza, Toni.

                    • Toni scrive:

                      Cara PaolaB,
                      apprezzo il tuo tentativo, ma sei purtroppo molto lontana dell’essere credibile. Ti arrocchi s una posizione letterale di Matteo ben sapendo, o meglio un cattolico sa, che la Sacra Scrittura è un corpo organico dove non si cercano passi che contraddicono altri passi ma dove tutto ha un senso alla luce dello Spirito Santo che guida la sua Chiesa ed è l’unica interprete vera delle Scritture (non siamo protestanti). Dimentichi pure che non sono le Sacre Scritture che legittimano la Chiesa, ma è la Chiesa che legittima le sacre Scritture (un cattolico sa che il Nuovo testamento all’origine comprendeva la “lettera di Clemente”). Ti ho citato oltre passi del Vangelo e lettere di S. Paolo, padri delle Chiesa dove, se fossi guidata da sincera buona volontà, ti renderesti conto dei limiti e della parzialità del tuo giudizio. Che ti ripeto, è un giudizio di comodo.
                      Io non giudico te o altri, ma le bugie e le calunnie, dalle quali per l’ennesima volta ti ricordo NON HAI FATTO NESSUN ACCENNO, NESSUNA PRESA DI DISTANZA.
                      Come puoi sostenere che sbaglio nel mio giudizio quando anche in questa situazione te ne esci con un “aderire al Credo”? Tu pensi che il demonio non “Crede in Dio Padre onnipotente”? L’essere Cristiani e cattolici è l’adesione piena e incondizionata a Cristo. Poi permettimi: che orrida espressione “praticare i sacramenti”.
                      Poi dove hai tirato fuori il “supremo tribunale della coscienza”? Dove è riportato nel “Catechismo” questo “supremo tribunale”?
                      Ma andiamo alla cosa più mastodontica di tutti: “sei favorevole alle unioni omosessuali”. Passo del vangelo? Papi? Magistero? … solo alcuni vescovi e preti? Non ti sembra pochino? Nella storia Dio ci inflitto papi abominevoli, ma nessuno di loro per quanto immerso nel vizio ha potuto capovolgere questa realtà naturale della famiglia mescolandola con zizzanie che saranno invasive devastanti per la vita di altri innocenti (data la prossima ovvia conseguenza di legittimare gli orfani per legge) .
                      Ricorda: io non giudico te (Paola-Filomena-madredeigemellini-xyzwek), ma aspramente giudico la tua malafede (evidente anche ora) la mistificazione celata dal finto garbo. E giudico le menzogne e le calunnie che rivolgono alla mia Chiesa verso le quali tu, scusami se mi ripeto, ti manifesti insensibile (e non potrebbe essere diversamente per i motivi detti) .

                      PS: Non giudico il tuo italiano, non potrei, ma ti suggerisco se devi apparite un filino più credibile di usare il maiuscolo su Dio, Matteo ed altro.

                    • Toni scrive:

                      Giovanna, con affetto, dimmi con chi dobbiamo discutere se c’è solo lei.

                    • giovanna scrive:

                      Sono convinta, caro Toni, che se ci liberassimo della trollona, si affaccerebbe qualcun altro che veramente vuole discutere, e non passare il tempo a nostre spese, come la trollona ha più volte dichiarato di fare.
                      Si è affacciato il Galasi, si è affacciata l’Elisa, ma poi in una discussione così inquinata non reggono.

                      In ogni caso, non è che ce l’ha ordinato il medico di discutere e se c’è solo una povera paz za, non si discute, a meno di non passare da pazzi pure noi, a parlare con una che cambia in media cinque nick per discussione, a farci prendere per i fondelli in questo modo.

                      A leggere “paolab”, non ti senti preso per i fondelli ?
                      In ogni caso, ti prende per i fondelli ogni volta che la prendi minimamente sul serio, pur sapendo che si tratta di una persona che non ci sta con la testa.

                      Ora esco : tu sei in Sicilia, uno dei posti più belli al mondo, esci pure tu Toni, te lo consiglio caldamente.

                    • Toni scrive:

                      Cara Giovanna,

                      PaolaB magari ci prova a prendere per i fondelli, ma è troppo evidente che fa il tifo per Pilato Nerone ed Erode.

                      Tu trovi differenza tra Galasi ed Elisa con la trollona? Galasi per me è peggiore nei contenuti di miss-schizzo e non credo proprio che farebbe una discussione autentica (basta leggere sopra).

                      Comunque, in effetti la Sicilia è troppo bella, oggi l’ho assaporata con il primo bagno, ed anche su tuo consiglio mi prenderò in considerazione una lunga pausa da Tempi, ma dubito fortemente che la trollona ignorata … sarà eliminata.

                    • giovanna scrive:

                      Toni, durante questa pausa rigenerante, vai a vedere al cinema “la pazza gioia”, ci troverai più di uno spunto !

                      E no, non credo che la trollona farà mai le valigie, ma perlomeno sarà trattata per quello che è, una trollona e non una antagonista credibile su argomenti importanti.

                      L’ideologia è certo la stessa dell’esausto Galasi e della gnurantella Elisa, perché la trollona interpreta personaggi di quella parte: non gliene importa nulla, per lei è solo un passatempo, ma attinge da lì per trollare, non ha una sola idea che sia sua in originale, l’ha detto spesso pure lei, in vari horror-nick.

                      Cioè, spero di essere chiara, il problema non sono i suoi contenuti, che pure tu hai mostrato sempre affrontabili, benché miserrimi, ma la sua continua presa per i fondelli con storielle e identità inventate: puoi pensare di discutere seriamente con la trollona nei panni della “cattolica paolab ” ? Puoi discutere seriamente con “mario-maria”, pluri-censurati ? Discuteresti di cose serie con il “napoleone” di Messina, che sono sicura che anche a Messina c’è un “napoleone ” !?
                      Tanto è vero che è capace di interpretare con la stessa veemenza la parte lefebvriana o nazi-islamica e ormai sono sicura anche che sia la fautrice di queste commedie.
                      Lì si attaccava tantissimo con Raider, ma era sempre lei !
                      Ora, in quei personaggi, non la fila più nessuno e ha quasi smesso.

                      In ogni caso , quando tornerai, perché tornerai, la troverai dimagrita, almeno se Giannino non le raddoppia la razione !

                      Toni, un abbraccio : ti assicuro che meriti di meglio che parlare seriamente con una pa zza che si presenta pervicacemente con mille identità , una pa zza a cui puoi voler bene, cui puoi chiedere come sta, che puoi consolare e chiacchierarci insieme, puoi pregare per lei, ma non discuterci seriamente !

                      p.s : non mi sarei mai permessa di consigliarti una pausa, ti ho solo consigliato un’uscita fuori di casa, che oggi era domenica e una domenica siciliana di maggio è un delitto sprecarla dietro alla trollona, in quanto trollona !

      • Toni scrive:

        Cara PaolaB ,
        preferisco essere analfabeta invece di scrivere le oscenità che scrivi tu. Vigliaccamente ti presenti fingendo si essere catttolica solo per sputare su una fede, i suoi santi e pure sul Padre Nostro. Non ho tempo da dedicarti ma ci sono passaggi dove esprimi perfettamente l’ignoranza e la mala fede di fare dei copia ed incolla di passagidi discorsi di papa Francesco omettendo i periodi che ne rivelavano il senso. Sei una bugiarda, che non ha imbarazzo in quello che fa.

        • giovanna scrive:

          Bé, trollona, non c’era bisogno che facessi outing come “paolab” : sotto quella facciata finta e parruccona si avvertiva comunque il troll.
          A periodi, trollona, sembri peggiorare, cascare in una voragine di alienazione umana, come anche sopra con “mario”, poi, forse perché censurata, abbassi il tono, poi ricominci…
          Sai, ho pensato a te guardando “la pazza gioia”, ma le protagoniste hanno un’umanità che tu ti sogni, o, almeno, appari senza umanità, vuoi a tutti i costi mostrarti così.
          Però, che tristezza che persone sofferenti come te siano abbandonate a loro stesse.

    • Toni scrive:

      Si, termina il cristianesimo, ma più tardi, dopo cena (ma non usare Godzilla , meglio Goldrake ), Non dimenticare d fare un clistere (aiuta la tua strategia di guerra) e di prendere le medicine colorate.

  8. marina scrive:

    Autoritari, violenti ecc. loro che cercano di aprire gli occhi a chi si ostina a tenerli serrati, senza accorgersi del degrado a cui siamo arrivati? Nessun insulto, nessuna offesa è arrivata da “quei due soggetti”. Invece di riflettere e di cercare di capire siete, o sei, non lo so e non mi interessa, come sempre, solo capaci di offendere. COME SEMPRE! Temo che si avvererà anche la profezia secondo cui l’umanità si pentirà amaramente delle sue scelte sciagurate. Non vorrei che arrivasse davvero quel giorno, e non sto scherzando.

    • Toni scrive:

      Caro Fabrizio
      “Il gender edifica un ‘transumano’ in cui l’uomo appare come un nomade privo di meta e a corto di identità“ … come al solito uno svergognato e bugiardo . L’essere bugiardo è il comune denominatore che lega la specie perversa a cui appartieni. Quindi fai una citazione , la riporti deformata (come fa PaolaB) e sputi come sai fare. Tu sei un pervertito, non perché sei un omosessuale (lo fu O. Wide, si dice Michelangelo e Leonardo che furono grandi) ma perché sei la negazione dell’umanità. Io non dimentico che hai sputato sulla tua famiglia, hai sostenuto che lo stato deve provvedere direttamente all’educazione dei figli con esperti (roba da Corea del Nord) hai messo sullo stesso piano l’uomo con l’animale.
      La gentaglia come te ha portato avanti la pedofilia, la gentaglia come te celebra Mieli, la gentaglia come te è obbediente al potente di turno per ingozzarsi della prima porcheria che impongono come giusta.
      E poi diciamolo, sei un ignorante assoluto, e questo è imperdonabile.

      • giovanna scrive:

        Toni, per favore, non rispondere a mario-paolab-fabrizio-shiva.
        Ti prego, almeno oggi che la trollona è particolarmente fuori di testa, non rispondere.

      • Toni scrive:

        Di te resta solo che dici fesserie, cercando di fare lo spiritoso su cose grandi , prendi ceffoni, non sai rispondere, ragli disperato, dici che sei coerente, metti faccine …. ma resti un imbecille – cronico.

        Miss coerente vai a sfottere la persona Maometto su un sito islamico tu e qualche altro laido che scrive qua (mandami il link).

        Ti faccio notare che nel post che ti hanno cancellato usi le parole “per me” non è coerente e …”non sono il solo a pensarlo”…. sticazzi li vuoi usare pure mio caro Mario? . Ciao servo ti aspetto a Messina fammelo sapere e ti do pure l’anonimato :-)

        • giovanna scrive:

          E allora, Toni, se anche tu hai il problema di passare il tempo , fai pure, ma non so se ti accorgi che la trollona ti trascina in basso , sempre più in basso e ci gode un mondo a portarti al suo livello.
          Se non ci fossi tu, il suo unico divertimento nella vita, trollare e provocare quello che provoca, verrebbe meno, almeno su questo sito, che qualcuno che abbocca lo trova sempre in giro.
          Ma, insisto, la peggio ce l’hai tu, che non hai nemmeno la scusante della semi infermità menta le.
          In ogni caso, quando proprio la trollona ti sembra che superi il limite, ti consiglio di aspettare che la cancellino o , se non lo fanno, di chiedere la cancellazione direttamente alla redazione : almeno, così, non ci passi tu da fuori di testa ad interagire con una persona così distur bata.

          • Toni scrive:

            So benissimo che sei un vigliacco. Per cui non temo nulla. Se mi vedi, te la fai addosso. Prova, non ti picchio …promesso. :-)

            Noi cerchiamo di fermare chi fa a pezzi un bambino. Le risposte te le ho date, ma sei meno di un cretino (lascio stare il ciuco come termine di paragone…potrebbe sentirsi offeso). Non devo convincere te perché la caratteristica delle persone spregevoli e che non ci sono ragioni che tengono.

            • giovanna scrive:

              Toni, la trollona forse è anche una persona spregevole, ma soprattutto è una persona ma lata.
              Possibile che non te ne accorgi ?
              Ti consiglio di vedere il film “la pazza gioia”: è molto bello e ti darebbe parecchi spunti interessanti per entrare nel mondo del disagio menta le.
              Hai mai avuto a che fare con persone, parenti o amici, con problemi psi chici, Toni ?
              Come ti rapportavi con loro ?
              Non credi mettendoti al loro livello, ma volendo loro bene : sei il tipo che sa voler bene.

            • Toni scrive:

              Non è vero che quello che facciamo è senza risultati. Per questo volete abolire l’obiezione di coscienza.

              Sulla “finanziamento” ho spiegato sopra e credo che capiscono tutti tranne gli imbecilli – cronici.

              Poi ti ho detto che sei un vigliacco che coerentemente con l’essere vigliacco mai faresti lo spiritoso con Maometto (se mi sbaglio fornisci il link).

              Io non ti faccio niente, farai tutto da solo. Mi dirai che hai frainteso, che non bisogna trascendere, mi farai vedere la foto di tua moglie o del maschio con cui copuli e mi offrirai un caffè. Questo è certo

              :-)

    • andrea udt scrive:

      Caro Fabrizio 101, io per star dietro a un altroL come te ho letto di tutto.

      Perfino un blog recensito sul Corriere, rubrica 27 ora, titolo BiProud.

      Le autrici sul perché del blog spiegano: per combattere il pregiudizio bi-fobico.

      Bi-fobico? Oh, yes, a quanto pare anche gli omosessuali discriminano i bisessuali ritenendoli vigliacchi (piede in due staffe) e inaffidabili (vogliono solo divertirsi).

      Così io leggo valanghe di stupidaggini sulla omofobia, love is love, non discriminarmi per chi amo e sc@p# etc.etc.

      Sai cosa? I primi a ghettizzarvi siete voi. Non tutti, ovvio, ma a quanto pare tutti quelli che scrivono su carta stampata e web si. Se ci sono eccezioni segnalamele perché sto perdendo la fiducia.

      Fiducia che non ci si guardi o commenti solo fissando ombelichi, peni e vagine. Che ci si guardi e commenti fra persone.

      Persone!

      Prima di essere etero (fra un po mi toccherà dire diversamente omosessuale) io sono un uomo, tu, prima di essere omosessuale sei un uomo, un essere umano!

      Un giorno ti racconterò di una bella amicizia fra un uomo e una donna: un Memores Domini e una lesbica.

      Ma non oggi. Intanto medita.

  9. EquesFidus scrive:

    Con questa legge, se uno volesse ospitare a casa propria per diverso tempo un amico o una fidanzata (senza però conviverci, magari perché lui vive altrove o semplicemente perché non ama il membro maschile), sarà costretto a fare una dichiarazione ufficiale in cui dichiara che sta semplicemente ospitando detta persona, altrimenti sarà trattato come un concubino e soggetto a tutte le bestialità di questo abominio legale. Quindi, a tutti i furboni che ora ridono per aver fatto un dispetto alla Chiesa, senza rendersi conto di ciò che fanno e sono, cioè che si comportano come dei suini che non parlano e ragionano ma che grufolano e grugniscono, scambiando il loro pene (o, peggio ancora, il cervello degli altri) col proprio cervello, vorrei dire solo una cosa, e chiedo ai moderatori (inesistenti, ma vale la pena tentare), qualora fosse giudicato troppo offensivo o poco caritatevole, di cancellare questo commento: vi direi di andarvelo a prendere in quel posto, ma vi piacerebbe. Vi direi di andare al diavolo, ma ci siete già col vostro rifiuto continuo, volontario ed ostinato di Dio. Vi direi di farvi fottere, non fosse la vostra fissazione suprema. Allora io vi dico: vi auguro che i vostri “figli” vi si ritorcano contro, si convertano al cattolicesimo (serio, non il misericordinismo clericale ideologico e pedante) e sputtanino tutte le vostre menzogne ideologiche, dalla prima all’ultima. Chiedo scusa se sono stato volgare, ma alla fine fareste “bestemmiare” anche un Santo!

    • Toni scrive:

      Lascia stare l’animale, che sa star la mondo ( :- ) . Tu dovresti fare un corso a pagamento da un porco per capire qualcosa ( :-) ) . Poi non mi pare che ti è stato detto che sei un animale, ma che sei peggio. Cosa è peggio di un ciuco? Un essere umano che agisce peggio di un animale in quanto non ha l’innocenza di questo .Poi se ragli …ragli.

      Nulla di nazista … sei solo un fallimento umano. non prendertela.

      Nessuna violenza può essere esercitata su chicchessia. Morire per un cattolico non è la peggiore delle cose che può capitare ad un uomo. Quei bambini, “nell’assurdità” della nostra fede, hanno un guadagno che altri devono fare fatica a guadagnarsi. La peggiore cosa che può capitare ad un uomo è diventare un laido per i motivi che ho detto sopra. La vita, in tal caso, per quanto lunga, è inutile e velenosa. Fare violenza finisce per corromperti e deformare. Ed io, per quanto non sono facile, non vorrei somigliarti per nulla.

      Poi la violenza di chi? nei confronti di medici infermieri e donne che da decenni hanno subito un lavaggio del cervello per fare diventare degli esecutori naturali di un abominio che emotivamente neanche percepiscono?

      I veri criminali sono gli apologhi ispiratori di questa vergogna.

      La nostra religione nasce da rifiuto della violenza sapendone l’inutilità. La nostra storia nasce da un atto di violenza subita, accettata come sacrificio e non vendicata secondo il modo di fare del mondo. Noi abbiamo sempre vinto, sono crollati imperi e siamo ancora qua e ci rimarremo. Non sai queste cose elementari

      In Italia 7 su 10 medici sono obiettori. È una cosa bella perché è un numero che tende all’aumento. La cosa più importante da fare è dire una donna la cosa succede quando si abortisce Di questa cosa era consapevole una tua sorella (Filomena) che consigliava di non guardare le ecografie. Un altro sistema è favorire le adozioni immediate per far si che le donne rinuncino in tranquillità all’aborto sapendo di poter cedere il bambino.

      Per il pagamento delle tasse ho già detto. Suggerire ipotesi diverse è da Postale. Tu sei un delatore quindi (dato che sei un vigliacco che cosa potresti fare … ) Ma io sto con Don Benzi, ma sono fatti miei, non coinvolgo altri in miei giudizi.

      • Toni scrive:

        Senti canaglia. Mi è sorto un dubbio: non è che speri che qualcun faccia inviti a non pagare le tasse per fare qualche denuncia? Sei un pezzo di … :-) …, hai parlato di Postale, non è la prima volta che vieni con una specifica fesseria la cosa non mi meraviglierebbe.

        • Mario scrive:

          io credo che senz’altro per te finirà’ così. qui l’unica cosa significativa e’ la redazione di questo blog che si assume la responsabilità’ di pubblicare i tuoi interventi. Tutto li. Quanto al resto, non hai risposto.
          non mi interessa nulla di quello che fai tu. io ti ho chiesto se reputi lecito fermare con la violenza un uomo che si accingesse a fare a pezzi tuo figlio. non mi sembra difficile. o si,o no.
          insultare non ti aiuta,e’ chiaro che non sei in grado di rispondere. Dici che “mi aspetti” e non sei manco capace di rispondere qui anonimanente. ah ah ah :)

          • Toni scrive:

            Beh, io ti tratto come meriti, tu tenti sberleffi qui che non faresti in un sito islamico, cosa vuoi un mazzo di fiori?

            Io la risposta te l’ho data su quello che pensa la mia Chiesa. Con i limiti di conoscenza che ho. Ed è coerente

            Ora vuoi la mia risposta se qualcuno che facesse del male a mio figlio.?Farei di tutto per impedirlo, Ma è una risposta soggettiva, non necessariamente la risposta giusta, che tiene conto delle mie imperfezioni. Una risposta imperfetta basata su una situazione solo immaginata. Lo trovi contraddittorio? No, perché niente e nessuno mi obbliga ad essere buono per forza. Neppure la mia Chiesa.

            Insultare aiuta te, credimi, sei convito di poter sputacchiare a casaccio sui cattolici forte del “porgi l’altra guancia”. Io non sono fatto per porgere come remissività.

            E non puoi pensare che aggiungendo i tuoi ah ah ah mi convinci che non sei un vigliacco e delatore. Anche in quest’ultimo posta non escludo che cerchi una affermazione eclatante per fare quello che fanno i vigliacchi. Non sei un fulmine di guerra… si vede, ti fai sgamare.

            Io non insulterei nessuno se il tono sarebbe adeguato. posso contestare fortemente le idee, ma non andrei mai sul personale. Se occorre con i provocatori come te (magari pronti alla denuncia) non ci penso due volte.

          • Giannino Stoppani scrive:

            “non mi interessa nulla di quello che fai tu. io ti ho chiesto se reputi lecito fermare con la violenza un uomo che si accingesse a fare a pezzi tuo figlio. non mi sembra difficile. o si,o no.”
            Ti riferisci al tizio che ti entra in casa e minaccia te, tua moglie e i tuoi figli con un machete?
            Ebbene sappi che se gli scarichi addosso una .38 e lo fai secco, come cristiano hai fatto nientemeno che il tuo dovere.
            Ciò anche se rischi di andare in galera, perché la normativa sulla difesa abitativa risale ai tempi del fascismo e risente di una impostazione da stato totalitario che viene a comandare a casa tua.
            Era questo che ti premeva tanto sapere?

    • EquesFidus scrive:

      Perché, tu non usi pseudonimi? Tra l’altro, non ho detto che gli entusiasti dileggiatori della Chiesa sono dei maiali, ma che hanno abdicato la ragione e la coscienza per essere come dei suini; se non sai leggere, problemi tuoi.
      E non capisco il senso della tua domanda, né ne capisco il senso.
      P.S.: la Persona (come la definisci in modo ironico, quindi blasfemo), cioè l’unico, vero Dio, mi insegna che in certe circostanze è consentito l’uso della violenza per legittima difesa. Non capisco cosa c’entri con tutto il resto, però.

  10. andrea udt scrive:

    Caro Fabrizio 101, io per star dietro a un altroL come te ho letto di tutto.

    Perfino un blog recensito sul Corriere, rubrica 27 ora, titolo BiProud.

    Le autrici sul perché del blog spiegano: per combattere il pregiudizio bi-fobico.

    Bi-fobico? Oh, yes, a quanto pare anche gli omosessuali discriminano i bisessuali ritenendoli vigliacchi (piede in due staffe) e inaffidabili (vogliono solo divertirsi).

    Così io leggo valanghe di stupidaggini sulla omofobia, love is love, non discriminarmi per chi amo e sc@p# etc.etc.

    Sai cosa? I primi a ghettizzarvi siete voi. Non tutti, ovvio, ma a quanto pare tutti quelli che scrivono su carta stampata e web si. Se ci sono eccezioni segnalamele perché sto perdendo la fiducia.

    Fiducia che non ci si guardi o commenti solo fissando ombelichi, peni e vagine. Che ci si guardi e commenti fra persone.

    Persone!

    Prima di essere etero (fra un po mi toccherà dire diversamente omosessuale) io sono un uomo, tu, prima di essere omosessuale sei un uomo, un essere umano!

    Un giorno ti racconterò di una bella amicizia fra un uomo e una donna: un Memores Domini e una lesbica.

    Ma non oggi. Intanto medita.

    • Toni scrive:

      Non può capire il gusto di un vino pregiato chi beve acqua di fogna. i valori sono vino pregiato… tu bevi altro

      • Toni scrive:

        Lo immaginavo carogna, immaginavo che tendessi a questo, una mxrdxccxx (pure si è rilevato un multi nik) come te. Purtroppo ricordo perfettamente un solito tuo insulso intervento dove miravi a fare affermare che trattare da assassini i medici che praticano l’aborto dovrebbe essere condannato penalmente, auspicando denunce alla Postale. Ora come allora nella tua mente bacata, cerchi l’istigazione a un reato.

        Io ti ho risposto… farei di tutto … capito imbecille , ma non lo dico a te …. fantozziana mxrdxccxx

        Fai schifo …

        • Toni scrive:

          Tu non vuoi capire niente. sei troppo scontato e rozzo . Ti ho detto a cosa miri … e fai pena .
          Io non sono per la non violenza … sono per la legittima difesa e non dico a te come la esercito .

        • Giannino Stoppani scrive:

          Per fare un caso analogo al delinquente che entra in casa col machete, bisogna immaginare un ginecologo in stile Mengele che si mette in testa di costringere con la forza mia moglie ad abortire.
          Beh, se sopravvive ai ceffoni di mia moglie (la vedo dura!) ti chiedo in prestito la tua P38 e gli chiedo gentilmente di soprassedere.
          Va bene così?
          Comunque sì, l’embrione è un essere umano e chi lo ammazza è un assassino come tanti ce ne sono.

      • andrea udt scrive:

        Mari*, vedo che hai meditato.

      • Giannino Stoppani scrive:

        La P38 che tu hai rammentato perché ti è garbato una volta di più accostarmi al terrorismo, si chiama così perché fu realizzata nel 1938 e non perché è calibro .38 (figurati se agli armaioli del Terzo Reich poteva venire in mente di misurare in pollici).
        Lo vedi che ti erudisci?
        Comunque è un’ottima arma, ma per la difesa abitativa da inesperto consiglierei un revolver a doppia azione, che non si inceppa mai.

        • Giannino Stoppani scrive:

          Hai ragione, non hai capito.
          Non mi meraviglia affatto.
          Solo uno stupido può pretendere di ragionare in astratto e in generale di “reazioni” che per loro natura dipendono dalle modalità e dalle circostanze in cui si verificano le “azioni” corrispondenti.
          O credi davvero di interloquire con una specie di Charles Bronson determinato a sterminare un intero reparto ostetricia e ginecologia?
          Eppure ti credi così tanto intelligente!
          Tieni conto che “in generale” le persone veramente intelligenti non perdono tempo a scrivere bischerate su internet.
          Fai tu.

          • Toni scrive:

            Tu non capisci per limiti tuoi dettati da una natura insana. Ma del resto da uno che pensa di fare campagne acquisto con la religione perché legittimo in un sistema “democratico” c’è solo da spernacchiare per giorni. Poi entri con le leggi divine e laiche … sei un comico. Non capisci neanche che sei qui anonimamente (cosa di cui accusi gli altri) quindi figurati se puoi fare diagnosi psichiatriche. Ricordachi sei : Provocatore, calunniatore e vigliacco.

            Io ti ho scritto che sono per la legittima difesa.

            Ti ho ricordato le tue vecchie gesta dove cerchi di calunniare (ma ricordi un altro tizioL) minacciando di “postale” .

            Il tuo ragionamento faglia perché prendi come termine di paragone la tua esperienza condivisa con chi ti può solo essere simile. Le sventure non sono mai sole.
            Probabilmente tu puoi avere una moglie che è d’accordo con l’aguzzino. Altri, questa circostanza, non la possono immaginare per il tipo di scelta che hanno fatto. Chi è cattolico (uomo o donna) non fa accordi con aguzzini. … tu li puoi fare.

    • Toni scrive:

      Solo un imbecille direbbe che il cattolicesimo “proverebbero almeno a convincere qualcuno ” come si fa in un sistema di raffronto politico (con promesse, smussi di posizioni e compromessi)

      Come al solito non sai di cosa parli.

      Se non ti presentassi qui come un porco non saresti insultato … garantito

      Il fallimento personale e, cosa peggio, umano, lo hai tu .

  11. Toni scrive:

    Ti ho detto che difenderei l’embrione come meglio potrei. Hai capito? Fammi un segno di sì se lo hai capito dato che con la religione concepisci legittime campagne acquisto probabilmente troverai difficoltoso capire anche un concetto così semplice. Non squarterei ginecologi o donne per questo… per ovvi motivi insiti in quello che è il concetto stesso di legittima difesa.

    Ti contraddico, dato che conta il fatto che sia mio figlio o non lo sia. Ti ho spiegato anche il perché, te lo ripeto: ognuno aspira ad essere in un certo modo (la mia fede non gradisce la “vendetta”), intendo come persona, poi nell’incontro con la realtà non è detto che sia possibile nonostante la buona volontà. Io non farei mai violenza, ma non so la vita che cosa mi riserva. Hai capito? non mi pare difficile … giusto? Scrivi … sì (così sono sicuro).

    Ti puntualizzo una cosa: poveraccio sei tu, pure infame (perché non lo dici tu alla postale). Tu ora hai assunto questo tono fintamente pacato dato che hai trovato chi ti replica in maniera adeguata al tuo stile. Tu quando intervieni lo fai in maniera disgustosa convinto che hai la capacita ed il diritto di farlo (ripeto, in un sito islamico non avresti assunto certe ironie, dimostrami il contrario quando vuoi). Io ti prendo a pedate se lo fai con me … anche se fosse peccato per la mia fede. Fammi un segno di sì se lo hai capito.
    Io non insulto nessuno gratuitamente. Gli eletti in questo club-insulto sono pochissimi (FabrizioShiva101, Nino, Filomena), ho motivi per farlo perché hanno rotto la corda , … tu ti sei impegnato per fare parte di questa élite, se insisti non c’è problema, ma se tu ti sciacqui la bocca stai tranquillo che riesci a discutere tranquillamente e senza insulti. Fammi un segno di sì … se hai capito.

    Su questo punti ti sottolineo un altro particolare: se vai a ritroso nel tempo, vatti a leggere gli interventi di shiva101 . Nessun l’ha minacciato di postale (come fai tu) ma dirgli che è un imbecille (“ha la profezia”) mi sembra il minimo.

    Sei un ignorante … nel senso che ignori le cose. Nessuno può denunciarmi in quanto non minaccio nessuno, se hai dubbi in proposito scrivi DOVE ho minacciato qualcuno. Non faccio invito a non pagare le tasse (sarebbe un reato … l sai) come invece, subdolamente, suggerisci come comportamento tu (scommetto per trovare modo, se qualche avventato affermasse di farlo, di segnalare alla “postale”). Fammi un segno di sì, se SINCERAMENTE e in BUONA FEDE hai capito.

    • Toni scrive:

      Una curiosità: eri Mario, ora sei Maria, il discutere con me ti fa sentire un poco donna?

  12. giovanna scrive:

    Vado di fretta, ma mi è sembrato che in poco “mario” si è trasformato in “maria “.

    Beati voi che avete tutto sto tempo per parlare con la trollona.
    Possibile che non abbiate capito che le fate un favore enorme, che le permettete di sparare scemenze a tutto spiano, che non capirà mai, mai, mai un beneamato tubo e dopodomani ricomincerà daccapo ?
    Quanti horror-nick ha usato per questo assurdissimissimo argomento a favore dell’aborto ?
    Credo almeno una decina, a partire dall’orri do Ducati .

    Ma ragazzi, non avete persone vicino a voi da consolare, da aiutare, anche altri con disagio psichi co
    da ascoltare, ma in carne e ossa ?
    Nel mio paese ci sono due o tre persone che avrebbero piacere di fare una chiacchierata a questo trollon-livello, non dico lo stesso argomento, ma allo stesso livello… nella vostra zona no ?

    Alla fine, mi viene un sospetto, ma non ve lo dico.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana