Google+

«Tenetevi i vostri soldi, noi ci teniamo i nostri valori». Indignazione su mons. Léonard che loda il no dei vescovi africani ai ricatti Onu

ottobre 20, 2014 Leone Grotti

Attacco dei socialisti al presule per avere esaltato «la resistenza» della Chiesa ai tentativi delle Nazioni Unite di imporre il «pensiero unico» nei paesi emergenti

«Nuovo attacco reazionario contro il diritto essenziale delle donne di scegliere se dare la vita o no e contro il matrimonio omosessuale e la scelta di vivere secondo il proprio orientamento sessuale». Così è stato attaccato l’arcivescovo di Malines-Bruxelles André-Joseph Léonard, a Roma in questi giorni per il Sinodo straordinario sulla famiglia, dalla deputata belga del partito socialista Karine Lalieux.

«DITTATURA IDEOLOGICA». L’arcivescovo è stato criticato per aver pubblicamente lodato «molti vescovi africani, alcuni latino-americani e dell’Oceania», i quali hanno «denunciato le agenzie legate all’Onu di voler imporre con una sorta di dittatura ideologica pratiche contrarie alla loro cultura e alle loro convinzioni morali (contraccezione sistematica, aborto, “matrimonio” omosessuale, eccetera)».

«TENETEVI I VOSTRI SOLDI». Monsignor Léonard ha parlato di questi temi all’interno di un articolo, pubblicato sul sito Infocatho.be, in cui riassume le sue impressioni sul Sinodo. L’alto prelato, sottolineando che i presuli degli altri continenti godono di «una libertà di espressione che raramente si trova in Occidente», ha ricordato anche come dall’attuazione di queste pratiche le agenzie dell’Onu «facciano dipendere gli aiuti economici. Reazione tipica di un vescovo africano: “Tenetevi i vostri soldi che noi ci teniamo i nostri valori!”. Reazione che si unisce a un appello ai vescovi occidentali perché aiutino i loro confratelli nella resistenza al pensiero unico».

«NON C’È UNITÀ». L’arcivescovo ha anche aggiunto nel suo lungo articolo come «sui soggetti scottanti (almeno in Occidente), come l’accesso dei divorziati risposati ai sacramenti della riconciliazione e della comunione eucaristica, le posizioni sono molto contrastanti e, a questo stadio, non c’è unità e difficilmente potrà essere raggiunta». Per monsignor Léonard c’è però «accordo fondamentale su questi punti essenziali: la bellezza della famiglia, l’indissolubilità del matrimonio e l’urgenza di una pastorale rinnovata e dinamica per aiutare i giovani a impegnarsi nel matrimonio cristiano e le coppie a perseverare in esso».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

68 Commenti

  1. Leo Aletti scrive:

    L’unità nella chiesa si raggiunge guardando a Cristo, che la fonda. Chi guarda al mondo fa solo analisi e dà soluzioni fuorvianti.

    • Filomena scrive:

      Cioè imponendo “il pensiero unico” della dottrina sociale. È incredibile come riuscite a ribaltare le cose.

      • Tommasodaquino scrive:

        invece imporre il pensiero unico su come debba essere il matrimonio e come si deve pensare è meglio?

      • piero scrive:

        Divertentissimo che proprio tu parli di pensiero unico, appiattita e conformista al potere come sei……..
        e ancora più divertente il “come riuscite a ribaltare le cose”, vista la tua vasta esperienza in questo campo…

      • Toni scrive:

        Vuoi girare la frittata…il pensiero unico è il tuo. la dottrina sociale non si impone con ricatti e la violenza (questa ha varie forme) . Il tuo sì.

  2. Cisco scrive:

    Sono commosso dalla fierezza di questi vescovi che non vogliono cedere al ricatto onusiano. Sosteniamoli finanziariamente contro l’imperialismo abortista e gaio di certe lobby occidentali.

  3. Shiva101 scrive:

    La dittatura ideologica è quella cristiana che ha già creato danni irreparabili in molti Paesi.

    In Africa i vescovi e la chiesa sono colpevoli di aver sradicato la cultura di quei popoli distruggendo un patrimonio culturale unico.

    Hanno rubato la loro terra e le loro tradizioni.

    La chiesa sta perdendo, per la fortuna del genere umano, il suo potere e lo vediamo chiaramente in questi giorni.

    Siete su un binario morto.

    • Filippo81 scrive:

      Shiva e soci, ma non vi siete stufati di sparare sempre le stesse inutili ca,,ate ?Siete dei poveri squinternati che non hanno un ca..o da fare, ma cambiate mestiere !

    • giuliano scrive:

      Shiva oltre rosso sei bugiardo, la Chiesa in Africa è stata l’UNICA che ha sollevato dalla miseria e dato dignità alle donne. Certamente solo dove ha potuto, e i risultati si vedono, basta visitare un qualsiasi villaggio cristiano e confrontarlo con gli altri.

      • Shiva101 scrive:

        No, Giuliano, non è così.

        La chiesa ha letteralamente depredato i villggi in cui si è insiedata, dando aiuti irrilavanti rispetto a quanto ha preso, come avvenne in SudAmerica, sfruttando la buona fede dei missionari.

        Terre e potere, cosi disse Kenyatta:

        “Quando i missionari giunsero, gli africani avevano la terra e i missionari la Bibbia. Essi ci dissero di pregare a occhi chiusi. Quando li aprimmo, loro avevano la terra e noi la Bibbia.”

        La chiesa ha creato disordini in molti Paesi Africani,
        sopratutto in Ruanda dove è colpevole di aver fomentato la guerra civile per ostacolare i Tutzi che iniziavano a chiedere l’indipendenza dai bianchi (dai Padri Bianchi)
        ma sopratutto li ha evangelizzati, ovvero ha estirpato e cancellato le culture locali.

        Vedere un Africano che prega in latino o, nel caso dell’islam, in arabo rivolto alla Mecca è totalmente contro natura.
        Vengono stravolti i loro usi e costumi e la loro identità di Africani.

        E’ un crimine contro l’umanità.

        E le donne sono state trattate e considerate nel modo in cui la chiesa lo fa in ogni altro luogo: serve di casa e vergini, altrimenti sono donne indegne.

        • EquesFidus scrive:

          Leggerti su questo sito invece è un crimine contro l’intelligenza; quella frase detta da Kenyatta (che studiò in Europa grazie ai padri missionari), poi, fa solo ridere.

        • Toni scrive:

          Shiva 101 …. lo storico

          Sei inconfutabile… perché inventi fesserie …. le partorisci in una fase di digestione (non ti escono dalla testa) e ti aiutano a scriverle (sul Ruanda meriti pedate).

          Tempi ti pubblica per pura cattiveria…. per rendere edotti tutti di come si può avariare …fino ad evaporare il cervello.

        • Sebastiano scrive:

          Ohè, cos’è questa caciara? lasciate in pace Shiva101, ho detto. Mi serve perché a me stimola l’intestino.

          • diabolik scrive:

            Hai ragione Sebastiano, leggendo Shiva e Filomena non serve neanche il Gutalax in caso di costipazione !

        • diabolik scrive:

          Ma di quale film di fantascienza parli, chicco ?

        • Cisco scrive:

          @Shiva
          Sarebbe interessante andare a fondo delle minchiate che spari. Per esempio si potrebbe dire che i missionari di cui parla Kenyatta sono principalmente gli anglicani. E poi bisognerebbe capire cosa ne pensano i Kenyoti di un presidente che – invece di restituire la terra “depredata” dai missionari – ha contribuito a depredarla per se è i propri familiari.

        • Cisco scrive:

          @shiva
          Sul Ruanda i fatti sono che ci sono stati vescovi e religiosi cattolici massacrati durante la guerra. E il processo per genocidio al vescovo Misaga – la massima autorità cattolica ruandese – si è concluso con una assoluzione. Le sofferenze di mons. Misaga hanno certamente contribuito a riappacificare gli animi di un paese martoriato dalle lotte tribali (il “patrimonio culturale unico”…) tra Hutu e Tutsi.

    • Piero scrive:

      Shivetto bello, daì, fatti una vita fuori dalla clinica, non puoi stare sempre rinchiuso in quella stanza con Napoleone e Nerone, a roderti e a sparare sempre le medesime minchiate, su ………

    • Toni scrive:

      Shiva101 …l’anticolonialista culturale (ma nel culturale il cul è la sola cosa che capisce)

      Quando dici che i vescovi hanno sradicato…rubato ecc. si comprende subito che con te si è dinanzi ad un monumento di bestialità, supponenza ,ignoranza. Queste qualità aleggiano in una scatola cranica vuota … allo stato gassoso.

      La chiesa non può perdere …sei tu che resti con niente, è sei imbarazzante.
      Non usiamo binari…ma l’aereo.

    • Francesca scrive:

      Shiva, due parole: non praevalebunt.

      • Shiva101 scrive:

        Ho già prevalso.

        Anche Ignazio Marino ha dimostrato di aver già prevalso contro l’oscurantismo cristiano.

        Siete su un binario morto.

        • Cisco scrive:

          @shiva
          Non ha prevalso Marino (per qualche giorno, fino al provvedimento dell’oscurantista prefetto), ma la sua presunzione di essere al di sopra della legge.

        • Toni scrive:

          Shiva101
          Non chiamare prevalere lo sguazzare nella fogna. Perderete sempre perché siete dei poveri infelici … anche se vi vestite con i colori di un arcobaleno.

          Viaggiamo comodi e tranquilli …il binario morto lo vedi tu che hai morto il cervello

          • Shiva101 scrive:

            Dimostrate voi stessi di essere su un binario morto.

            Avete sempre paura che qualche novità vi possa spazzare via, per voi ogni giorno è un giorno di terrore.
            L’esito penoso del sinodo che non decide, che si spacca e rinvia tutto all’anno prossimo è un segno evidente.
            Avete paura.

            Siete costretti a stringere alleanze con chiunque vi possa garantire uno straccio di futuro.
            Chi vi rappresenta sono delinquenti come Formigoni, Andreotti la Lega Nord.

            E avete bisogno dei bambini.

            State morendo lentamente.

            Avete una sola possibilità: l’integralismo e la violenza.

            In Verità vi dico: arriverà il giorno che verrà scoperta la vostra vera natura, disordini sociali scoppieranno a causa vostra e tutti saranno chiamati a compiere il proprio dovere.

            Siete su un binario morto.

            • Toni scrive:

              Shiva 101… il politologo

              Tu sei morto dentro per questo leggi i fatti in questo modo.
              Quelli come te seminano depressione e tristezza …per questo siete favorevoli a droghe e ad ogni forma di accoppiamento: perché cercate di anestetizzare il senso di nulla che vi appartiene, la vostra miseria di esistere. Inutile pensare di compensare … ingozzando.

              Sei triste ripetendo “siete su un binari morto” perché tutto quello che possono offrire esistenze come le tue … altro non è espressione di un “fallimento di vivere”. Conseguenza: non potete vincere, perché chi vi conoscerà bene (…. vestiti e svestiti, su carri colorati in carnevali fuori stagione, ballando sconciamente e consumando cose e persone, abortendo e chiedendo di morire anzi tempo con dignità… dignità … pure questa parola rendete sconcia in bocche come la vostra) guarderà oltre e vi ricorderà con disgusto.

              Topi che cercano fogne … non capisce le aquile.

              • Piero scrive:

                Ma dai, ma state pure a rispondere seriamente allo psicopatico ossessivo-compulsivo, ma è sufficiente prenderlo un pò per il c.lo, così lui è tutto contento che qualcuno si accorge che esiste e pensa di essere importante……. adesso si sta mettendo anche a scrivere il vangelo secondo Shiva, ” ….in Verità vi dico..”, ma dai, non vi fa scompisciare ?!?!?.

        • diabolik scrive:

          Marino ? ah ah ah

    • Cisco scrive:

      @shiva
      Già perché “il patrimonio culturale unico” dei paesi africani prevedeva – come tutti gli antropologi hanno sempre sottolineato – il gay pride e la pillola del giorno dopo…

      • ochalan scrive:

        Lassa sta. Ha un nome induista e fa lo smemorato sulle caste e le donne trattate perfino peggio che dagli islamici. Per lui i problemi sono i non problemi.

    • mike scrive:

      ma vaff… , vai in indonesia lì ancora le trovi tribù come quelle africane. se ti pace la barbarie, l’età della pietra, vai là così sarai contento.

    • Silla scrive:

      Infatti la terra in Africa è della Chiesa e non della Cina ,Russia, Arabia Saudita. Le miniere di diamanti o i pozzi petroliferi NON sono dei bianchi nordici o delle compagnie Euro-Statunitensi etc. I ricoveri per i poveri sono della Cina dell’Arabia, magari dell’ONU. In Africa quando scomparirà il ( ho i miei dubbi “NON PRAEVALEBUNT”) cristianesimo, non esisterà più un solo nero libero o vivo (che è lo stesso). Il Vostro pensiero che tutto sia colpa della Chiesa è falsato dall’odio del credere di essere niente e di finire nel niente. Gli africani, legati molto saldamente ai valori naturali sa sempre, non possono cedere assolutamente al ricatto ONU-UE-USA-LGTB degli aiuti contro cambiamenti dei propri usi e consuetudini millenarie. Cambiare per passare dall’oggettiva umanità alla carnevalata sognata dai bianchi UE USA dove i figli non si fanno in età stabilite dalla natura ( non dalla Chiesa) e avere genitori nonni che niente hanno a che vedere coi bambini; dove il capriccio di volere un bambino viene definito “diritto”; dove i vecchi sono servosuicidati; In Africa ed in altre parti del mondo (la maggior parte) avviene il contrario; i rami secchi si potano; le famiglie sono plurigenerazionali e conta lo sguardo e la stretta di mano, più della Apple, Microsoft, UE, USA . Conta la vera cooperazione nelle necessità più di un qualunque reality show dove niente di vero può accadere perché ci sono le telecamere e più di un qualunque talent perché se vali qualcosa non hai bisogno della macchina del business show! qualche volta prima di parlare male della Chiesa leggete i verbali dei Tribunali dell’Aja sugli stupri dei caschi blu su donne e bambini, dei soldati olandesi, turchi e così via, in missioni di pace! Prima di dire qualunque cosa (su chiunque) informatevi, fatevi un bel esame di coscienza e di morale poi….state zitti lo stesso!

  4. Filippo81 scrive:

    L’onu è un grosso ostacolo al progresso dei Popoli.

    • giampiero scrive:

      I vescovi africani sone degli irresponsabili. E tradiscono la parola di Dio tutti i giorni. Hanno la guerra e la fame, e preferiscono tenersela, tanto le vittime sono gli altri.

      • Piero scrive:

        Uehhh, il nuovo profeta che conosce veramente la parola di Dio ha parlato…….ma tutti qui vengono a dare lezioni e a scassare i cabasisi ?!?!

        • ochalan scrive:

          Onore ai vescovi africani ed alle loro pecore, che subiscono angherie inimmaginabili per difendere il loro popolo dalle angherie dei dittatori e dai ricatti delle lobby gay.

          • Shiva101 scrive:

            Pecora ci sarai tu e tutti quelli come te.

            Rispetta il popolo Africano ignorante.

            • diabolik scrive:

              Taci, caprone ! ah ah ah

            • Toni scrive:

              @Shiva 101 – L’indignato!

              Tu ami gli animali… l’hai detto più volte che hanno lo stesso valore degli uomini.
              Quindi se dicono pecore non puoi fare l’offeso e dire “pecora sarai tu”!
              Tu in particolare, in base a quello che dici, dovresti sentirti dignitosamente ed indistintamente pecora e/o uomo.

              PS – Sì ! …”binario morto” …ma tu fai pena!

      • giampiero scrive:

        Li conosciamo i famosi vescovi e prelati africani, mi ricordo quello celebre Ruandese di qualche anno fa. Un sant’uomo. Difendeva i valori.

        • Raider scrive:

          Già che c’è, Giampero, lei potrebbe ricordare gli eroici soldati onusiani che hanno lasciato scannare sempre questi e quelli e nell’intervallo fra un eccidio e l’altro, si davano allo stupro, all’ultraviolenza e a Beethoven. L’O.N.U. non ha fatto nulla contro l’aborto selettivo di bambine; in compenso, emana direttive letali per ogni persona di buon senso in materia di salute, affida i diritti umani a Stati islamici che hanno sottoscritto la Carta dell’O.N.U. sui diritti dell’uomo con la clausola che tale accetazione è subordinata al Corano e dove non confligga con esso e quindi, ditemi voi: e si potrebbe andare avanti a lungo, con questa organizzazione inutile, molto spesso e a volte, dannosa, una delle centrali mondiali dello spreco, in passato a livelli pari alle dimensioni delle sue ambizioni di Ente Supremo e oggi, meno spendaccione quanto a privilegi concessi ai suoi funzionari.
          Comunque, si parlava di altro. e chi accusa i missionari e solo loro di imporre forme di colonialismo culturale, dovrebbe essere contento che ci sia chi, prelato o laico, credente o no, rifiuta l’omologazione globale ai dogmi onusiani. Invece, come capita spesso, non appena c’è di mezzo la Chiesa, il colonialismo culturale passa d’un colpo e tutti i colpi e le colpe vanno alla Chiesa. Bella logica, non c’è che dire!

  5. recarlos79 scrive:

    il papa dovrebbe ascoltare lui invece di kasper.

  6. Andrea UDT scrive:

    “TENETEVI I SOLDI??”

    Non mi risulta che l’ONU dia soldi direttamente alla Chiesa.

    Quindi non sta a al vescovo di turno decidere se accettarli o meno.

    • giuliano scrive:

      Andrea sei capace di intendere e di volere ?? l’ONU stanzia i soldi non al Vescovo o alla Chiesa ma agli Stati ma con il ricatto di darli se accettano le loro porcate verminose e antiumane. Il Vescovo risponde a nome della gente di quei popoli, così come il comunismo parla sempre per gli altri (sfruttandoli)

      • Andrea UDT scrive:

        “l’ONU stanzia i soldi non al Vescovo o alla Chiesa ma agli Stati..”

        Appunto.

        “..Il Vescovo risponde a nome della gente di quei popoli…”

        Dis – appunto: non risulta che i vescovi li eleggano i popoli.

        E’ la Santa sede che li nomina (cioè uno stato straniero), generalmente scegliendolo da una rosa proposta dalla conferenza episcopale.

        Quindi rispondono a nome della Santa Sede, nel bene e nel male.

        • Toni scrive:

          L’Onu ha una marea di tentacoli ed usa anche organizzazioni non governative. Non credo che l’ONU da direttamente alla Chiesa, ma usa pure le ONG che in questo caso agiscono come sicari. La Chiesa di una realtà del terzo mondo può rifiutare questi soldi.

          Ma in ogni caso…mi sembri, se posso farti un appunto, più concentrato su una quisquilia …. sul:” ma chi c… sono i vescovi per rifiutare i soldi?” Invece di appuntare il dito sulla vigliaccata di un ricatto che ti dice: ” produci più aborti” …e ti “costruiamo ospedali” oppure “fai maritare i gaio” e ti “facciamo le scuole”.

        • diabolik scrive:

          Sor Andre, ma che ca..o dici ?

        • q.b. scrive:

          Dunque, per me conta piú quello che dice il mio delle minchiate del politico di turno e mi sento piú rappresentato dal Papa che dai giá citati inaffidabili politici. Quindi?

  7. Daniele Ridolfi (Sentinella in Piedi) scrive:

    Siccome ai massoni dell’ONU dà fastidio che nasca troppa gente, specialmente in alcune aree della Terra, cercano d’imporre la loro ideologia mortifera (contraccezione, aborto, ecc…) in giro per il mondo presentandola però non per quello che è (progetto di controllo delle nascite), ma, piuttosto, come “diritto delle donne all’autodeterminazione”. Molti, purtroppo, cascano in questo tranello.

  8. marco53 scrive:

    Te pareva! Adesso in europa un Vescovo non può esprimere un parere neppure su materia prettamente ecclesiale che viene censurato dal Pensiero Unico. Dall’altra parte però in molti ci accorgiamo che questa come altre, son vere e proprie battaglie di verità che dureranno lustri, ma i fatti e la storia saranno giudice.

  9. raoul scrive:

    Monsignor Leonardo ha ragione.non occorre dire altro

  10. Quercia scrive:

    «Tenetevi i vostri soldi, noi ci teniamo i nostri valori»

    Parlava degli 80 € ??

  11. mariobon489 scrive:

    “….il diritto essenziale delle donne di scegliere se dare la vita o no….(si credono Dio..)” significa una sola cosa. Significa rivendicare il loro diritto ad uccidere. Quando queste virago, con la coscienza ricoperta di folto pelo, saranno in grado di indicare il momento esatto in cui, nel corso della gestazione, il feto cessa di essere quella che da loro viene chiamato “un informe ammasso di cellule” per diventare un essere umano degno della loro considerazione, allora si potrà discutere dei loro diritti. Poiché al momento attuale nessuno è in grado di indicare tale confine – perché non esiste – per me restano delle assassine, tutto con il benevolo consenso della legge.

    • Filomena scrive:

      Bene se per te siamo virago assassine, noi ce ne faremo una ragione. Per fortuna la legge consente alle donne di decidere se fare o meno figli e se poi tu non sei d’accordo non sarà un grande problema da toglierci il sonno.

      • Giannino Stoppani scrive:

        Il problema che toglie il sonno a te, infatti, è solo il seguente: come fa un metodo naturale ideato per individuare i giorni fertili del ciclo ad essere usato anche come anticoncezionale?
        Ma più che altro, come fa un cretino di attivista gay multinick a farsi passare per donna, per di più con la mentalità giurassica di un residuato del femminismo più arcaico e intransigente se ignora queste cose elementari sul funzionamento della riproduzione umana?

      • Toni scrive:

        Nonostante la legge, la propaganda martellante e ricattatoria dell’ONU ed i suoi scagnozzi, il fatto che è diritto acquisito in tutti i circoli dell’intellighenzia, nonostante le uniche voci contrarie ormai sono ridotte ad un lumino… sei costretta a dire alle donne che fanno l’ecografia e che abortiscono … “guardate dall’altro lato”.

        Forse non perdi il sonno… ma mi piacerebbe sapere come sono fatti i tuoi sogni.

  12. Silvio scrive:

    Alla fine dell’articolo mons. Leonard descrive i punti su cui i vescovi son d’accordo e quelli sui quali non lo sono. Beh, mi aspettavo che al sinodo si parlasse solo di come rilanciare la famiglia tra le nuove generazioni, non che si tentasse di cambiare la dottrina cattolica (per tutti) per venire incontro ad una minoranza esigua che deve essere aiutata in altro modo (cioè con una misericordia coerente con la dottrina).

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sino a pochi anni fa parlare di auto a guida autonoma era credibile quanto prevedere lo sbarco degli alieni sulla Terra o aderire alla religione dei pastafariani che, per inciso, credono in un creatore sovrannaturale somigliante agli spaghetti con le polpette. Questo almeno sino a ieri, dato che oggi, con l’immissione sul mercato delle prime […]

L'articolo Guida autonoma: quanto ne sai? proviene da RED Live.

Ennesimo capitolo della Saga Monster, l’821 2018 si adegua all’Euro4 ed eredita le peculiarità stilistiche della sorella maggiore 1200. Più snello e slanciato torna all’essenzialità originale del primo Monster

L'articolo Ducati Monster 821 2018, come eravamo proviene da RED Live.

Anche i nobili, alle volte, sentono il bisogno di rinnovarsi. Si aggiorna così la Range Rover Sport, una delle SUV più blasonate e raffinate al mondo. A quattro anni dall’unveiling avvenuto al Salone di New York, la sport utility britannica beneficia di un profondo facelift estetico e di sostanza. Al punto da portare al debutto […]

L'articolo Range Rover Sport 2018: prima in tutto proviene da RED Live.

Sono universali, adatti alla guida d’estate e al tempo stesso a norma di legge ed efficaci anche d’inverno. Ecco quali sono, quanto costano e che vantaggi promettono i migliori pneumatici all season.

L'articolo Pneumatici quattro stagioni, la guida all’acquisto proviene da RED Live.

Dal 15 novembre è obbligatorio adottare pneumatici specifici per la stagione fredda. Ecco tutto quello che c'è da sapere per viaggiare in sicurezza e scegliere tra modelli invernali, quattro stagioni o chiodati.

L'articolo Pneumatici invernali, dieci cose da sapere proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download