Google+

«Stamina? Ovvio che ci siano interessi economici». Parla Medestea (che ha comprato il metodo)

ottobre 9, 2013 Leone Grotti

Gianfranco Merizzi: «La cura potrà entrare sul mercato ad una cifra che oscilla tra 5 e 7 mila euro». La Cina in prima fila per l’esportazione. Ma Vannoni non parlava di «gratuità per i pazienti»?

«È ovvio che ci siano interessi economici» dietro il metodo Stamina: «Prevediamo di investire negli anni fino a circa 15 milioni di euro sapendo che la nostra cura potrà entrare sul mercato ad una cifra che oscilla tra 5 e 7 mila euro». Chi l’ha detto? Non un servo delle case farmaceutiche, ma il presidente di Medestea, «società che si occupa di ricerca farmaceutica» e che a «settembre 2012 ha siglato un accordo sui diritti per lo sviluppo della metodica [Stamina] all’estero».

ACCORDO COMMERCIALE CON VANNONI. Gianfranco Merizzi, presidente di Medestea, non fa mistero dell’accordo commerciale con il presidente della Fondazione Stamina Davide Vannoni (foto a fianco) in un’intervista ad Aboutpharma: «L’abbiamo reso ampiamente pubblico: c’è anche su Facebook». Per Merizzi «la terapia può arrivare a milioni di persone: il nostro più probabile partner cinese ci ha mostrato dati che indicano che solo nel suo paese i malati di paresi cerebrale infantile sono circa 7,5 milioni».

TERAPIA DA VENDERE IN CINA. Medestea, scrive il sito Quotidianosanità, potrebbe «entrare in un mercato di circa 20 milioni di pazienti, un affare da parecchi miliardi di euro». «Abbiamo un accordo con Fondazione Stamina per esportare il metodo in tutto il mondo e stiamo trattando con l’estremo Oriente – continua Merizzi – Se la cosa va a buon fine poi dovremo creare strutture per dare il servizio e fare training al personale locale, visto che certe cose non si inventano su due piedi».

LE IENE SI AGGIORNINO. Il main sponsor mediatico di Stamina, Le Iene, dopo aver sostenuto per mesi la cura di Vannoni, senza dire perché in Italia il metodo è stato bocciato come «privo di fondatezza scientifica», nelle ultime trasmissioni hanno fatto un passo indietro affermando con Giulio Golia che «oggi nessuno può affermare con certezza che i miglioramenti di cui parlano i genitori siano causati proprio dalle infusioni di staminali» e che la terapia è «una strada rischiosa e senza nessuna certezza». Ma il presidente di Medestea non ci sta e rilancia: «Permetteremo a bambini e adulti di muoversi, camminare, guarire».

MEDESTEA E L’ANTITRUST. Medestea, ricorda il Sole 24 ore, è un’azienda torinese che tra il 1996 e il 2010 è stata censurata ben 15 volte (quasi un record) per pubblicità ingannevole dall’Antitrust. Nel 1999 perfino Forbes si è occupata di Medestea e Merizzi, criticando la presunta pillola miracolosa per il dimagrimento Cellasene. L’azienda torinese dal 1990 si occupa di cosmetici e supplementi per la dieta. Nel 2000 Medestea ha aperto un nuovo filone, quello dello sviluppo farmaceutico, che include anche la ricerca sulle cellule staminali.

MERIZZI CONTRADDICE VANNONI. A questo punto non si può non fare un paragone. Vannoni ricorda sempre nelle sue interviste che «Stamina Foundation è una onlus, quindi senza scopo di lucro». Lo scorso 5 ottobre ha dichiarato a duerighe.com: «Cercheremo di aprire sperimentazioni anche all’estero, sempre nello spirito Stamina ovvero gratuità per i pazienti e senza terapie a scopo di lucro». Sono le stesse sperimentazioni di cui parla Merizzi, che ha comprato i diritti del metodo Stamina, che ha dichiarato che è «un business» e che «la nostra cura potrà entrare sul mercato ad una cifra che oscilla tra 5 e 7 mila euro».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

5 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

È un dato di fatto: la mobilità a pedalata assistita è in costante crescita. A confermarlo sono i numeri: nel 2016 in Italia sono state acquistate 124.400 e-bike, prentemente mountain bike, con un incremento del 120% rispetto allo scorso anno. In sella alla bici elettrica il divertimento raddoppia, potendo contare sull’aiuto che il motore è […]

L'articolo EICMA 2017, le e-bike scendono in pista proviene da RED Live.

COSA: FLOW, la festa dello sport a Finale dura 10 giorni  DOVE E QUANDO: Finale Ligure, Savona, 22 settembre-1° ottobre Dal climbing alla mountain bike passando per il trail running, la speleologia e la barca a vela: si presenta gustoso il programma dell’8ª edizione del festival FLOW – Finale Ligure Outdoor Week. Dal 22 settembre al […]

L'articolo RED Weekend 22-24 settembre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Non è una vettura qualsiasi. La nuova XC40, per Volvo, è la chiave della svolta. Il modello sulle cui spalle poggia la responsabilità di far compiere alla Casa svedese un vero e proprio balzo generazionale, aprendole le porte del segmento delle SUV compatte. Una vettura fondamentale nel processo di rilancio messo in atto dalla cinese […]

L'articolo Vista e toccata: Volvo XC40 proviene da RED Live.

Tutto è cominciato con il Mokka X, SUV compatto di grande successo con oltre 600.000 unità vendute; poi è stata la volta di Crossland X, crossover urbano più spazioso e versatile, che ha preparato il terreno alla novità Grandland X, SUV compatto da 4,48 metri che punta su linee muscolose e decise (condivide la piattaforma […]

L'articolo Nuovo Opel Grandland X proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana