Google+

Siria, ribelli riconquistano Maloula. Residenti: «Hanno bruciato una chiesa e imposto la conversione all’islam»

settembre 9, 2013 Leone Grotti

L’antico villaggio cristiano era stato ripreso dall’esercito di Assad sabato scorso. La testimonianza di un abitante: «Ho visto i guerriglieri prendere cinque persone e minacciarle: “O vi convertite all’islam oppure vi decapitiamo”»

Maloula, l’antico villaggio cristiano siriano attaccato dai ribelli settimana scorsa e ripreso sabato dall’esercito di Assad, è stato nuovamente conquistato dall’Esercito libero siriano e dalla brigata di al-Nusra, legata ad al-Qaeda, secondo quanto riportato dall’Ap. Per l’Osservatorio siriano per i diritti umani circa 1.500 ribelli si trovano ora a guardia del villaggio, dove gli abitanti parlano ancora l’aramaico, la lingua di Gesù.

«CHIESE DATE ALLE FIAMME». Un abitante intervistato dall’agenzia di stampa ha dichiarato che i ribelli «hanno ripreso il villaggio gridando “Dio è grande”, attaccando case di cristiani e chiese. La gente è scappata dal villaggio, ora Maloula è una città fantasma. Dov’è Obama per vedere che cosa ci sta succedendo?». Un altro abitante ha rivelato che restano ancora degli uomini dell’esercito di Assad alla periferia del villaggio e che «la chiesa di Demyanos è stata data alle fiamme mentre uomini armati sono entrati in altre due chiese e le hanno derubate».

CONVERSIONI FORZATE. Un terzo residente intervistato dall’Ap ha confermato quanto riportato settimana scorsa, e cioè che i ribelli hanno promesso di vendicarsi sui cristiani, una volta finita la guerra, e hanno imposto agli abitanti che non sono fuggiti dalla città di convertirsi all’islam. «Ho visto i guerriglieri prendere cinque persone e minacciarle così: “O vi convertite all’islam oppure vi decapitiamo”».

LETTERA DEGLI ABITANTI. Pochi giorni fa, in una lettera indirizzata al Congresso americano, gli abitanti di Maloula hanno testimoniato una situazione drammatica: «I gruppi armati del cosiddetto “Esercito siriano libero”, i terroristi di Jabhat al-Nusra e gli assassini dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante hanno attaccato la nostra città, pacificamente situata nella provincia di Qalamoun. Poi hanno saccheggiato monasteri, chiese, trafugando le loro icone storiche, prima di esigere da tutti gli abitanti di convertirsi all’islam».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

In quattro anni se ne possono preparare tante di novità e i ragazzi californiani non si sono certo risparmiati. A partire dal telaio, che dalla lega di alluminio è passato alla fibra di carbonio, nello specifico UHC Advanced con specifiche Felt, per poter meglio distribuire rigidezza e flex nei punti giusti. NUOVO TELAIO  La fibra […]

L'articolo Felt Compulsion m.y. 2018 proviene da RED Live.

Ispirata dalle moto café racer (e non solo), questa edizione limitata vuole segnare un'epoca. Con una personalizzazione originale e stilosa, sia fuori sia dentro l'abitacolo

L'articolo DS 3 Café Racer, quando la DS suona il rock proviene da RED Live.

Ride the revolution, questo il claim della nuova Yamaha Niken. Un claim che abbiamo sperimentato di persona lungo i 280 km di curve austriache di questo test. Tante curve, tante situazioni meteo differenti per scoprire una moto "normale" che fa cose eccezionali.

L'articolo Prova Yamaha Niken <br> la “carver bike” proviene da RED Live.

Pronto per la seconda metà del 2018, questo sistema promette di ridurre emissioni e consumi e arriverà su molti modelli del costruttore coreano. A cominciare dalla SUV compatta con motore a gasolio. Perché il diesel è tutt'altro che morto...

L'articolo Kia, arriva il Mild-Hybrid sul Diesel proviene da RED Live.

La terza generazione della Volkswagen Touareg si butta nella mischia dei SUV premium forte di numerosi accessori hi-tech. Disponibile per ora solo con motore 3.0 V6 TDI, ha prezzi che partono da 61.000 euro

L'articolo Prova Volkswagen Touareg 2018 proviene da RED Live.