Google+

Presidenziali 2012, Romney è lo sfidante ufficiale di Obama

maggio 31, 2012 Benedetta Frigerio

Dopo la vittoria in Texas, il candidato repubblicano ottiene i 1,144 delegati necessari alla corsa presidenziale. Una sfida che si giocherà all’ultimo punto percentuale.

«Sono onorato per il fatto che gli Americani mi abbiano dato il loro supporto». Finisce così la corsa iniziata ufficialmente il 3 gennaio scorso dal milionario mormone, Mitt Romney. Il candidato, già considerato dall’establishment del partito repubblicano come l’unica alternativa ad Obama sin dal giugno 2011, di fatto aveva già portato a casa la nomina a metà aprile scorso. Quando l’altro candidato Rick Santorum, più amato e sostenuto dalla base del partito, si era ritirato dalle primarie.

Ieri, alla conclusione delle primarie in Texas, Romney ha raggiunto i 1,144 delegati necessari alla candidatura. Per riprendere così la lotta ormai frontale fra lui e il presidente in carica Barack Obama. Romney, subito dopo la vittoria, ha ribadito che «il nostro partito si è unito con un unico scopo. Quello di lasciarsi dietro i fallimenti collezionati da più di tre anni a questa parte dal governo». E sottolineando con realismo di «non avere illusioni sulla difficoltà di raggiungere l’obiettivo. (…) Anche se grandi sfide sono davanti a noi ci muoveremo per riportare l’America sulla via del pieno impiego e della prosperità». Infine il mormone ha chiarito il suo primo obiettivo: «Nel mio primo giorno, una volta eletto, il mio compito numero uno sarà quello di creare posti di lavoro». Ma oltre a questo, nei prossimi mesi Romney sa che il suo compito all’interno del partito non è ancora finito. Dovendo convincere chi lo considera ancora un’alternativa troppo debole rispetto al radicalismo del presidente.

In questo senso sarà decisiva la scelta e l’annuncio del suo vice. Fra i papabili si ipotizza la nomina del giovane conservatore Marco Rubio, il senatore della Florida che piace anche agli ispanici. C’è poi Jeb Bush, che però si vocifera deciso a candidarsi nel 2016, e il governatore del New Jersey, Chris Christie. Infine, anche Rick Santorum continua a rimanere un’ipotesi credibile. La scelta potrebbe essere una goccia non indifferente per smuovere le acque, dato che ormai gli ultimi sondaggi vedono sempre Obama e Romney vicinissimi. Nell’ultima proiezione di CBS News/New York Times, Romney è avanti col 46 per cento mentre Obama è fermo al 43. Un vantaggio effimero come quello che in precedenza il sondaggio di Wall Street Journal/NBC aveva dato a Obama, dato stabile al 47 per cento contro il 43 dello sfidante.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
Sulle tracce di Cristo - Viaggio in Terrasanta con don Luigi Giussani

Tempi Motori – a cura di Red Live

Bye bye 1.6 TDI da 110 cv. Hai fatto un buon lavoro, però i tempi sono maturi perché tu venga sostituito da un’unità sì di pari cilindrata, ma più moderna e performante. Almeno questo è il parere di Audi che dedica alla gamma A3 il quadricilindrico turbodiesel di 1,6 litri e 116 cv già impiegato […]

L'articolo Audi A3: 1.6 TDI da 116 cv per tutta la famiglia proviene da RED Live.

Cresce la famiglia Range Rover. Tra la “piccola” Evoque, declinata anche in configurazione Coupé e Convertible, e la Range Rover Sport s’inserisce l’inedita Velar, chiamata al debutto in occasione del Salone di Ginevra (9-19 marzo). Sebbene non siano state diffuse informazioni di dettaglio in merito al nuovo modello, è probabile che possa contare su di […]

L'articolo Range Rover Velar: un nuovo tassello proviene da RED Live.

COSA: BMW xDRIVE EXPERIENCE Due percorsi per testare il sistema di trazione integrale  DOVE E QUANDO: San Candido (BZ), 24 febbraio-5 marzo Nelle due settimane legate al Carne nei pressi delle piste di San Candido è possibile provare tutta la gamma equipaggiata con il sistema di trazione integrale intelligente BMW xDrive, capace di trasferire le forze […]

L'articolo RED Weekend 23-26 febbraio, idee per muoversi proviene da RED Live.

Thunder Stroke™ 111: è il cuore che muove la Springfield, un bicilindrico a V da 1.811 cc e 135 Nm di coppia massima. La stazza conta fino a un certo punto e, a fronte di una distribuzione dei pesi ottimale, i 390 kg non fanno paura. Il prezzo, invece, un po' di più: 27.290 euro.

L'articolo Prova Indian Springfield proviene da RED Live.

Se avete 499.000 euro da spendere e volete un’auto assolutamente fuori dagli schemi, in grado di far impallidire persino i possessori di una hypercar come la Pagani Huayra, allora è in arrivo la vettura per voi. La nuova Pal-V Liberty è la prima automobile di serie al mondo in grado di volare! Per dire definitivamente […]

L'articolo Pal-V Liberty: l’auto volante è realtà proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana